Lorenzo Gandola in azione a Cahors (Ph. Pep Segales / FIM)

Proseguono senza soste gli impegni agonistici dei Pata Talenti Azzurri FMI del Trial. Da Sant Julià, teatro del Gran Premio di Andorra, i trialisti supportati dalla Federazione Motociclistica Italiana e da Pata Snack si sono trasferiti pochi giorni più tardi a Cahors per una nuova tappa in Francia del Mondiale Trial 2021. Tra queste due trasferte, i giovani piloti coinvolti nel progetto hanno inoltre preso parte a quattro intensi giorni di allenamento, con persino una giornata trascorsa in Spagna alla celebre Raga School del pluri-Campione del Mondo Adam Raga.

Per quanto concerne i verdetti offerti dal Gran Premio di Cahors, nella classe Trial2 Lorenzo Gandola (Beta Factory Trial Team – Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro) ha concluso la gara al nono posto dopo un superlativo avvio. In piena corsa per il podio, complici due 5 rimediati alla settima e ottava zona nel corso del secondo giro lo hanno fatto retrocedere in graduatoria. Ha concluso undicesimo invece Carlo Alberto Rabino (Beta Rabino Sport – A.M.C. Gentlemen’s), in grado di migliorarsi dalle 12 penalità accusate nel primo alle 6 registrate nel corso del secondo giro di gara.
Nel conclusivo appuntamento stagionale del Mondiale Trial125, Giacomo Brunisso (Beta – Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro) si è classificato dodicesimo e, con 11 punti totalizzati, ha portato a termine la stagione iridata in quattordicesima posizione. Reduce dal primo piazzamento in zona punti conseguito al Gran Premio di Andorra, Mirko Pedretti (Beta – Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro) ha vissuto una gara difficile con il diciottesimo posto di tappa.

Fabio Lenzi, Direttore Tecnico Trial FMI: “Una gara positiva… a metà! Al termine del primo giro, Lorenzo Gandola si era ritrovato in lotta per il podio e, potenzialmente, in corsa per la vittoria. Purtroppo un paio di errori lo hanno fatto retrocedere dalla top-3 al nono posto finale, perdendo di conseguenza terreno in campionato. Carlo Alberto Rabino ha rispettato il suo trend abituale con un inizio tutto in salita, migliorandosi tuttavia al secondo giro. In una gara che gli si addiceva, la top-10 poteva senza dubbio essere alla sua portata. Discorso analogo per quanto concerne la Trial125 dove Giacomo Brunisso, in seguito a qualche contrattempo, ha progressivamente perso posizioni dopo un promettente avvio. Per Mirko Pedretti è stata una giornata difficile, non trovandosi particolarmente a suo agio in una gara più da Urban Trial rispetto a terreni a lui più congeniali. Alla luce di questi risultati, non possiamo ritenerci completamente soddisfatti, ma per i ragazzi sono state due trasferte importanti. Tra Sant Julià e Cahors abbiamo organizzato quattro giornate di allenamento, in una circostanza ospiti del campo scuola di Adam Raga. Un’esperienza che ha sicuramente giovato ai Talenti Azzurri, per una settimana di lavoro destinata ad accrescere il loro bagaglio tecnico e di esperienze.”
Per i Pata Talenti Azzurri FMI prossimo impegno in gara questo fine settimana a Ponte di Legno, teatro del quinto appuntamento stagionale del Campionato Italiano Trial 2021.