Emanuele Gaudiano
Emanuele Gaudiano

Annunciata, in occasione della conferenza stampa di presentazione dello Csio di Roma-Piazza di Siena Master fratelli d’Inzeo, la squadra che difenderà i colori azzurri nella Coppa delle Nazioni – Furusiyya Fei Nations Cup presented by Longines di venerdì 27 maggio. Si tratta di Emilio Bicocchi su Ares, Emanuele Gaudiano su Caspar 232, Lorenzo De Luca su Limesotne Grey, Piergiorgio Bucci su Casallo Z e Bruno Chimirri su Tower Mouche. In totale sono diciannove i cavalieri azzurri convocati per far parte della rappresentativa italiana.

Porta bandiera in pectore è Emilio Bicocchi, presente di diritto grazie al terzo titolo vinto in occasione dei Campionati Italiani di Arezzo. Come per il cavaliere toscano, il lasciapassare per Piazza di Siena è stato guadagnato nell’occasione anche da Antonio Alfonso e Gianni Govoni, nell’ordine medaglia d’argento e bronzo. Tra i convocati spicca la 22enne debuttante Matilde Giorgia Bianchi che nelle scorse settimane ha siglato un bel doppio percorso netto nella coppa delle nazioni dello Csio Drammen vinta dall’Italia. Con lei in squadra in Norvegia c’era anche Luca Maria Moneta da anni tra i nostri cavalieri di vertice, e anche lui in gara a Roma.

Molto atteso è il cavaliere azzurro di punta, il primo del ranking internazionale Longines Fei con il suo 19° posto: Emanuele Gaudiano. Nemmeno la recentissima frattura alla clavicola lo ha fermato e sarà in campo a Piazza di Siena, per dare come sempre il meglio di sè.

Occhi puntati anche per Lorenzo De Luca e Piergiorgio Bucci. Come Gaudiano anche loro risiedono oramai da tempo all’estero, rispettivamente in Belgio e Olanda, ed entrambi arrivano a Roma da vincitori e piazzati in Gran Premi internazionali disputati nei passati week-end.

E poi ancora Filippo Moyersoen, inossidabile, con i suoi 62 anni il prossimo agosto e cavaliere più ‘anziano’ di tutto lo Csio romano. Soltanto diciassette sono invece gli anni del più giovane: lo junior toscano Guido Franchi, campione italiano in carica della sua categoria. Conferma anche per Filippo Marco Bologni che, malgrado i suoi 22 anni, vanta già diverse partecipazioni nello CSIO di Roma, mentre debuttante è il 25enne Michael Cristofoletti che risiede in Germania ed è fratello minore di Roberto.

Per i colori italiani in gara ci sono anche David Sbardella, Massimiliano Ferrario, il debuttante Paolo Paini, Bruno Chimirri recentemente vincitore con Tower Mouche del Gran Premio Italia di Manerbio, Paolo Adamo Zuvadelli, il veterano Natale Chiaudani e la seconda delle amazzoni della rappresentativa Giulia Martinengo Marquet, anch’essa con molte esperienze nello Csio capitolino.