Prime venti eliche del Campionato Europeo e Match delle Nazioni: sarebbe stato questo il programma della giornata di oggi in Ungheria, ma la pioggia torrenziale ha impedito di disputare il Match delle Nazioni, che era in programma alle 14.30. Tutto rimandato a domani: per il momento l’Italia ha raccolto risultati più che soddisfacenti, ma la gara per aggiudicarsi il titolo di nuovo Campione Europeo di Elica è ancora aperta. Emanuela Barillà divide il primo posto della classifica parziale assoluta con i compagni di squadra Giancarlo Serra e Franco Tassinari, tutti con il punteggio pieno di 20/20. Con loro a 20/20 anche i due ungheresi Zoltan Ifj.Szakacs e Andra Palkovics. Nelle prove individuali, l’italiano Lorenzo Coletti è in testa alla classifica parziale Junior con 19/20, a pari merito con l‘ungherese Mark Kemeny. Dietro di loro l’altro ungherese Gyorgy Urbin con 17/20. Come anticipato sopra, prosegue l’ottimo momento di Emanuela Barillà (ITA), che esattamente come ieri al GP d’Ungheria, non sbaglia un’elica e chiude con un perfetto 20/20. Dietro di lei, a solo un’elica di distacco, la compagna di squadra Paola Tattini (19/20) e terza, con 18/20, Juhasz Lenke (HUN). L’Italia domina anche la classifica parziale tra i Master, con Giancarlo Serra primo con un impeccabile 20/20, secondo Alberto Olivieri con 17/20 e terzo Mauro Casalini con 15/20. È un altro italiano il primo tra i Senior: Franco Tassinari chiude al meglio con 20/20, tallonato dal Responsabile Tecnico della squadra Sebastiano Molinari che con 19/20 è a pari merito con il ceco Vaclav Veverka. Claudio Pirazzoli conquista la vetta della classifica parziale dei Veterani con 16/20, seguito dal Geza Nagy Varga (HUN) con 14/20: i Veterani non disputeranno il Match delle Nazioni per mancanza di tiratori di altre squadre.