Festa finale e saluti istituzionali per il progetto “Giochiamo Sport&Mente”, che a Civitavecchia è stato inserito nella grande famiglia dell’Educamp. Soddisfatti gli organizzatori, che dopo sette settimane chiudono con un bilancio di oltre 200 presenze, oltre a 45 ragazzi tra i 16 e 17 anni in alternanza scuola lavoro. Infatti il centro estivo civitavecchiese nasce proprio da un progetto di alternanza scuola lavoro, promosso dal Comitato Regionale CONI Lazio in collaborazione con la Scuola Regionale dello Sport e dal Liceo scientifico ad indirizzo sportivo “G. Marconi” Civitavecchia (LISS), dalla profonda convinzione che l’alternanza scuola lavoro abbia una sua logica nello sviluppo di un atteggiamento “imprenditivo”.

Sono stati infatti i ragazzi stessi a scegliere il tipo di evento da organizzare (un centro estivo), loro hanno individuato il territorio su cui operare, le sinergie da sviluppare ed infine il nome, elaborato in modo originale e coinvolgente. Naturalmente questo lavoro è stato effettuato con la supervisione di personale altamente qualificato tra cui tutor del progetto sport di classe e laureati in scienze motorie. Scopo e finalità del progetto non si discostano da quelle degli altri Educamp: divertimento ed esperienza formativa; consapevolezza e rispetto dei compagni.

I ragazzi del “Marconi” si sono anche divisi i compiti, formando cinque gruppi di supporto all’attività dei più giovani: comunicazione, amministrazione e segreteria, assistenza ai bambini, lingua straniera, attività ricreative.

Molte le ASD che hanno aderito al progetto mettendo in campo mezzi tecnici e logistici, tra queste: Olympia, Civitavecchia Volley, Tennis Club 88, Ginnastica Civitavecchia As Gin, Cv Skating, Handball Flavioni, Basket Pyrgi, Tirreno Atletica, Civitavecchia Rugby Centumcellae, Lude, Vela Civitavecchia, Coser Nuoto, BT Civitavecchia.

“Abbiamo creato un’occasione di sport in un contesto dove anche la scuola e le istituzioni hanno fatto la loro parte – sono state le parole del presidente del Coni Lazio Riccardo Viola, che a suo fianco aveva Stefania Di Iorio, referente e curatrice del progetto – Educamp Civitavecchia è un progetto sperimentale in quanto per la prima volta nel Lazio più associazioni si uniscono per collaborare ad un progetto così strutturato di alternanza scuola lavoro e sport. Esperienza vincente da esportare in altri comuni.”

“Questa iniziativa ha un grande successo grazie proprio alla passione di tutti quelli che ci lavorano e la grande sinergia dei vari soggetti coinvolti – ha dichiarato il sindaco Antonio Cozzolino, presente con l’assessore allo sport Daniela Lucernoni – con la presenza delle istituzioni comunali e del Coni abbiamo voluto mandare proprio questo messaggio: le istituzioni appoggiano a pieno questi progetti e quando Civitavecchia “gioca di squadra” vince sempre le sue partite.

Articolo precedenteTiro a segno, campionati italiani, i risultati della prima giornata di gare
Prossimo articoloFrascati Scherma, Alice Volpi campionessa del mondo e Arianna Errigo medaglia di bronzo