Non c’è due senza tre ed il quattro verrà in automatico per un Edoardo De Antoni che, da domani, alzerà ulteriormente la posta in palio in una sfida del tutto personale, quella votata a diventare competitivo sulle attuali regine del rallysmo nazionale.

Una crescita costante, quella del figlio d’arte da Camposampiero, iniziata quest’anno con il quindicesimo posto assoluto, tredicesimo di classe, al Camunia e proseguita con la top ten sfiorata al Prealpi Orobiche, concludendo poi con il settimo assoluto, di gruppo RC2N, di classe R5 – Rally 2 e con la vittoria di Under 25 nell’ultima apparizione allo scorso Valli Ossolane.

Archiviate le tre uscite con la vecchia versione, prendendo sempre più confidenza su una vettura da assoluta, il patavino salirà a bordo di una Skoda Fabia Rally 2 Evo, messa a disposizione nell’occasione dal ritrovato Motor Team e condivisa con Federico Raffetti.

Palcoscenico per questo primo ballo sarà il Rally Coppa Valtellina, in programma per i giorni 10 ed 11 Giugno quale terza prova della Coppa Rally ACI Sport, nell’ambito della zona due.

“È un 2022 incredibile per me” – racconta De Antoni – “perchè pensare di essere già alla quarta gara con una vettura da assoluta, in un solo anno, è un sogno divenuto realtà che, lo scorso anno, facevo fatica anche solo ad immaginare. Abbiamo affrontato le prime tre gare con una Skoda Fabia R5 della prima serie, giustamente perchè dovevo prendere un po’ di confidenza con una vettura che non avevo mai guidato prima. Tutti sanno che solo stando in auto e macinando chilometri si può davvero crescere. Da questa Coppa Valtellina saliremo sulla nuova Skoda Fabia Rally 2 Evo e sono davvero molto curioso di sentire la differenza con la precedente. Grazie di cuore a Motor Team, avevo già corso con loro in precedenza, e mi auguro di poter migliorare ulteriormente. Partiamo dal settimo assoluto e primo di Under 25 del Valli Ossolane e sarebbe bello riuscire a salire qualche altro gradino. Ce la metteremo tutta.”

Due le giornate di gara che vedranno impegnato il portacolori di Collecchio Corse in quel di Sondrio, a partire da una frazione d’apertura che scatterà già domani, nel tardo pomeriggio, con una prima tornata su “Mello” (7,50 km) e “Berbenno” (7,10 km), prima di accendere le fanaliere supplementari e bucare la notte nella ripetizione delle medesime prove speciali.

Al Sabato si ricopierà un format identico, altri due i tratti cronometrati in programma, “Montagna” (8,70 km) e “Carona” (10,70 km), che saranno percorsi per un duplice passaggio.

“Siamo alla quarta gara con queste vetture” – aggiunge De Antoni – “ma il nostro obiettivo non è assolutamente cambiato. Se nel CIAR Junior stiamo cercando di fare esperienza ma anche di riuscire a giocarci le posizioni di vertice del campionato quando corriamo con la Skoda il nostro obiettivo è solamente quello di alzare sempre più l’asticella. Stiamo portando avanti un percorso specifico, costruito per portarmi a diventare competitivo con quelle che sono oggi le vetture da assoluto in Italia. Grazie a tutti, a Federico, alla scuderia Collecchio Corse ed a tutti i partners che stanno credendo in me e nel progetto che portiamo avanti con tanta dedizione.”

Articolo precedenteMM Motorsport attesa al Rally Bianco Azzurro e alla Coppa Città di Prato
Prossimo articoloVolley, Città di Frascati, è finita la corsa dell’under 18 femminile