“Il Sistema PSI.CO.M. Sviluppo dell’attività motorio – cognitiva nell’età evolutiva tra i 4 e i 12 anni” è stato presentato per la prima volta in Italia ed già è pronto ad attraversare ancora l’oceano per arrivare negli Stati Uniti dopo i successi in America Latina. La presentazione si è svolta alla Scuola dello Sport del CONI alla presenza di Roberto Fabbricini, Segretario Generale del CONI e agli autori Carmelo Pittera e Massimo Sciuto mentre non ha potuto partecipare Enrique Edelstein. All’incontro sono intervenuti i professori Renato Manno ed Enzo Tarascio insieme al Campione del Mondo di Spada, Paolo Pizzo, che si è prestato alle dimostrazioni pratiche degli esercizi. Grande interesse per l’iniziativa hanno mostrato con i loro interventi il presidente della Federginnastica Gherardo Tecchi e il vicepresidente della Fidal, Vincenzo Parrinello. Durante la presentazione Carmelo Pittera ha annunciato che presto sarà in California, dove è stato invitato a lanciare lo PSI.CO.M. a Palo Alto, nella Silicon Valley, alla Stanford University.
Il sistema “PSI.CO.M.” è composto da otto metodologie che cercano di dare al movimento un ruolo importante nello sviluppo di nuovi percorsi neurogenici. Può essere considerato come una “palestra” che stimola al meglio la funzionalità del cervello e l’effettuazione delle sue decisioni in una armoniosa unità. La PSICOM, infatti, insegna come apprendere ed utilizzare la capacità del sistema nervoso stimolandone contemporaneamente diverse regioni e creando collegamenti “movimento -mente” alla base di tutti i giochi sportivi. Si applica soprattutto sin dall’età prescolare fino alla scuola media.