Il Cio ha reso noto di aver privato della medaglia d’oro vinta all’Olimpiade di Londra 2012 il lottatore Artur Taymazov. Quest’ultimo, che nel frattempo si è ritirato dall’attività agonistica ed attualmente è membro del Parlamento russo, nella capitale britannico aveva vinto nella categoria dei 120 kg. Le analisi sui suoi campioni condotte con nuovi metodi, ha precisato il Cio, hanno rivelato la presenza di turinabol, uno steroide proibito.

Adesso la vittoria in questa gara dei Giochi non verrà assegnata, in quanto anche il secondo classificato, il georgiano Davit Modzmanashvili, a gennaio era stato, a sua volta, squalificato per doping e privato dell’argento conquistato a Londra.