La quota rosa la fa da padrona nell’ultimo appuntamento del Formula Pista e del Trofeo Nord Est, andato in scena Domenica scorsa al Lignano Circuit, con Funny Team sugli scudi, ancora una volta, raccogliendo tanti successi.

Femminile senza storia con le portacolori della scuderia di Abano Terme che hanno occupato tutti e tre i gradini del podio in Lady 1, ad iniziare da “Elisa S” con la sua Citroen Saxo.

La pilota della vettura del double chevron, in versione Racing Start, ha avuto la meglio sulle compagne di colori Giulia Bonollo, seconda su Peugeot 205, e Lisa Maggian, terza su Fiat Tipo.

“Le condizioni del meteo erano pessime” – racconta “Elisa S” – “e, onestamente, non mi sarei mai aspettata di poter essere così competitiva sul bagnato. Il percorso non si adattava al mio stile di guida ma sono riuscita ad adeguare quello al tracciato. Ho portato a casa un bagaglio tecnico notevole, mettendo a frutto il percorso di crescita che sto portando avanti con Enrico Trolio e Nicola Dal Ben. Conti alla mano dovrei essere passata prima nel Nord Est e terza nel Formula Pista. Grazie al presidente ed ai partners perchè, con il loro supporto, sono potuta crescere parecchio in questa stagione. Grazie alla Cognolato Racing ed a tutti i ragazzi dell’assistenza. Devo molto, a tutti loro. Non sarei sicuramente dove sono arrivata adesso.”

Trasferta a Precenicco conservativa per la compagna di colori di Rivignano Teor, più concentrata a non commettere errori, date le avverse condizioni del meteo, mentre per quella di Carrè, al rientro in attività dopo un anno di stop, la soddisfazione per un ritorno più che buono.

Un’ultima tappa positiva, in provincia di Udine, anche per Alberto Albiero, bravo a portare la sua Citroen Saxo fino al secondo posto tra le Rally, mettendo in cassaforte il primato nel Trofeo Nord Est ed il terzo gradino del podio nel Formula Pista, in attesa dei verdetti ufficiali.

Giornata difficile, condita da una toccata in avvio, per “Bibe Junior”, in coppia con “Elisa S” su una Citroen Saxo in versione gruppo N, a conti fatti secondo nella classifica delle Rally 2.

Gli sviluppi apportati sulla francesina hanno dato buoni frutti al pilota di Cadoneghe, ansioso di prendere il via per un 2023 che si preannuncia ricco di interessanti ed ambiziosi progetti.

Per lui, aspettando l’ufficialità da parte di ASI, un secondo posto finale nel Trofeo Nord Est.

Stessa posizione, in classe SC, quella firmata da Daniele Coppiello, alla guida della consueta Renault Clio Williams, rallentato da un concorrente che non ha rispettato le bandiere blu, nella terza e decisiva manche, ma comunque soddisfatto per un epilogo stagionale proficuo.

Secondo nel Trofeo Nord Est e terzo nel Formula Pista per un bottino decisamente valido.

Gli unici a masticare amaro, se così si può dire di un quarto posto, sono stati “Toni” ed Alessandro Pedron con il primo, a bordo di un’Opel Corsa, che si è detto felice di non aver riportato danni alla vettura visto il maltempo e con il secondo, alla guida di una Peugeot 205, che non è riuscito ad avere quel cambio di marcia che gli avrebbe potuto garantire il podio.

Una Domenica che ha visto la compagine patavina nuovamente protagonista, chiudendo un 2022 che, in entrambe le serie griffate ASI, ha saputo portare in dote importanti conferme.

 

Articolo precedentePowerchair football, rinviata Venezia Fc-Macron Warriors Sabbioneta
Prossimo articoloBologna e Macron, ecco la quarta maglia