È un fine settimana costruttivo, in progressione, quello che ha visto protagonista l’unico portacolori di Funny Team impegnato nella velocità in salita.

Tra Sabato e Domenica è andata in scena la quarantottesima edizione della Cronoscalata Alpe del Nevegal, uno degli appuntamenti più attesi in tutto il Triveneto ma non solo.

L’appuntamento valevole per il Campionato Italiano Velocità Montagna, per il Trofeo Italiano Velocità Montagna, in zona nord, e per numerose serie annesse ha visto presentarsi ai nastri di partenza, dopo due anni di assenza, Andrea Steffan, al volante di una Renault Clio RS Cup.

La tanta ruggine accumulata non consentiva al pilota di Tombelle di Vigonovo, nel veneziano, di esprimersi al meglio nelle due sessioni di prova, disputate nella giornata del Sabato.

“Dopo due anni di assenza sapevo che sarebbe stato difficile” – racconta Steffan – “quindi ho preferito sfruttare le salite di prova, senza prendere rischi, per migliorarmi il più possibile. Il primo giro sono andato oltre i quattro minuti ma sono poi riuscito a migliorarmi abbastanza, abbassando il tempo di oltre una decina di secondi nel passaggio successivo. Certo, non era sufficiente per poter stare al passo dei migliori della mia categoria ma la crescita era iniziata.”

Consapevole di dover ritrovare il giusto feeling con la vettura della casa transalpina il portacolori della scuderia di Abano Terme non riusciva a migliorarsi in gara 1, alla Domenica, rimanendo in coda al gruppo RS Cup ed alla classe millesei ma con tanta voglia di rifarsi.

“Domenica, in gara 1, sono partito sottotono” – aggiunge Steffan – “ed infatti ho peggiorato il mio tempo di prova 2, di qualche decimo. Non era facile riprendere il giusto ritmo e gli avversari avevano un passo che, almeno per il momento, è per me inavvicinabile. Ci devo lavorare.”

Con grinta e tanta determinazione Steffan partiva agguerrito per gara 2, riuscendo a migliorare il personale di oltre tre secondi, rompendo il ghiaccio con il sorriso in vista del futuro.

Il quarto posto finale in gruppo RS Cup ed in classe millesei, seppur lontano dal passo dei rivali, viene accolto come una base di partenza sulla quale lavorare per le prossime trasferte.

“In gara 2 è andata un po’ meglio” – conclude Steffan – “perchè ho abbassato, di tre secondi, il mio crono, effettuando così la migliore manche di tutto il weekend di gara. Sicuramente, rispetto alla concorrenza, i miei tempi sono ancora molto alti ma mi impegnerò al massimo per cercare di colmare il divario. Mi sono divertito molto, un percorso tecnico con alcuni punti veloci, adatto sicuramente alla mia vettura. Probabilmente saremo al via dello slalom in salita a Vittorio Veneto oppure alla Pedavena Croce d’Aune a Settembre. Vorrei fare un grosso ringraziamento a tutta la scuderia Funny Team, in particolare al presidente Flavio. Mi assistono sempre nel miglior modo possibile e mi aiutano in ogni momento di necessità.”

Articolo precedentePallamano Romagna entra nella squadra Macron
Prossimo articoloClub Deportivo Castellón, 100 anni di storia sulle maglie Macron