Da provincia olimpica, che più di ogni altra ha portato i suoi atleti a Rio 2016, a fiore all’occhiello dello sport azzurro, con una lista lunga 138 nomi di campioni italiani, europei e mondiali, in rappresentanza di 38 tra Federazioni e 45 differenti discipline sportive. Si tratta delle eccellenze sportive di Roma e provincia, che mercoledì prossimo 15 febbraio alle ore 17 riceveranno la Medaglia al Valore Atletico nella sala Rossa delle Piscine al Foro Italico per i risultati ottenuti nel 2015.

Lo spaccato offerto dall’insieme dei premiati restituisce un quadro complessivo dell’importanza e del volume di un movimento eterogeneo, che all’interno del territorio romano si è affermato a ogni livello; una passerella prestigiosa per sport celebrati e misconosciuti, ma certo nessuno “minore”. Scorrendo l’elenco, spiccano infatti le medaglie d’oro della pesca sportiva, con i campioni del mondo Bandinelli, Pigliapoco e Rezzi; della motonautica con Federico Montanari; del tiro a segno con Roberta Pelosi; del pattinaggio artistico con Alessandro Spigai; della scherma con Enrico Berrè e dell’apnea con Alessia Zecchini.
Tra le 29 medaglie d’argento, destinate ai vincitori di campionati europei e podi mondiali, c’è poi davvero di tutto: dal nuoto sincronizzato al softball, dalla ginnastica aerobica al karting. C’è la nota scuola romana del pentathlon con le sue otto medaglie, ma c’è anche quella non così nota, ma altrettanto vincente, del biliardo, che ha portato sul tetto d’Europa Cristina Moscetti, lady infallibile nel “palla 10”. E’ forse proprio questo l’aspetto più significativo della cerimonia di consegna delle medaglie al Valore Atletico, dove in tanti si ritrovano come in un villaggio olimpico in miniatura.

Nell’elenco anche una nutrita pattuglia di atleti che hanno rappresentato la Capitale agli ultimi Giochi olimpici, composta da Manila Flamini, Federica Radicchi, Andrea Chiarabini, Alex Di Giorgio, Silvia Di Pietro e Maria Marconi (FIN), Martina Centofanti e Odette Giuffrida (FGI), Maria Benedicta Chigbolu e Sonia Malavisi (FIDAL), Riccardo De Luca (FIPM), David Pasqualucci (Fitarco), Mattia Camboni (FIV), Loredana Trigila (CIP).