La trasferta cipriota della Nazionale di Compak Sporting del Commissario Tecnico Veniero Spada si è conclusa con un ricco bottino che ha regalato all’Italia quattro Titoli Iridati della specialità, sei medaglie d’argento ed una di bronzo.

Un successo che va attribuito agli under 20, a cui spetta il merito di aver centrato due ori ed un argento, ed agli over 55, che hanno messo la firma su due ori, due argenti ed un bronzo.

Partendo dai più giovani, Cristian Camporese di Padova è il nuovo Campione del Mondo Junior grazie al notevole punteggio di 196/200 con cui ha sfiorato anche il podio della classifica assoluta (dopo lo spareggio è finito in quarta posizione con +24). Il giovane tiratore veneto si è meritato la vetta del podio della sua qualifica lasciandosi alle spalle il compagno di squadra Gabriele Morabito di Reggio Calabria, medaglia d’argento con 194. I due sono tornati sul podio con Massimiliano Marri di Solarino (Siracusa) per prendersi gli applausi riservati ai Campioni del Mondo a Squadre con il punteggio totale di 577/600. Solo quindicesimo con 182 il quarto azzurro in gara, Matteo Plodari di Praolboino (Brescia).

Da primi della classe anche la prestazione concretizzata dagli azzurri impegnati nella classifica della qualifica Senior. In questo caso a mettersi al collo l’oro e conquistare il titolo di Campione del Mondo è stato Alessandro Gaetani di San Miniato (PI), primo sul podio con 193/200 davanti al CT azzurro Veniero Spada di Fabro (TR), medaglia ‘argento con 192. Gaetani insieme a Mauro Bosi di Forlì (FC), e Carlo Sestini di Empoli (FI) hanno avuto il merito di centrare anche il massimo degli onori nella classifica a squadre con il punteggio totale di 533/600.

Da podio anche la gara di Salvatore Valentini di Longiano (FC) tra i Veterani. Il suo 181/200 +15 gli è valso la medaglia di bronzo individuale ed ha contribuito al 533/600 realizzato insieme a Gian Mario Ferrari di Zanica (BG), Carlo Walter Tani di Prato e che ha portato nel forziere azzurro l’argento a squadre.

Con la medaglia d’argento al collo sta rientrando in Patria anche Enzo Gibellini di Borgosesia (VC), unico azzurro tra i Master, che ha concluso la sua gara con il punteggio di 163/200.

Le ultime due medaglie d’argento portano la firma della squadra maschile composta da Davide Gasparini di Gabicce Mare (PU), Michael Spada di Fabro (TR) e Daniele Valeri di Spoleto (PG), autori di un complessivo 577/600, e di quella femminile composta da Carla Flammini di Bellante (TE), Alessia Panizza di Lierna (LC) e Graziella Zambrino di Perugia, seconde con 540.

“E’ stata una trasferta molto bella anche se decisamente impegnativa – ha commentato il CT Spada al termine della competizione iridata – Abbiamo confermato la leadrship che ci siamo guadagnati in questi anni con sacrificio ed impegno. Non era facile e neppure scontato, ma le mie ragazze ed i miei ragazzi hanno dimostrato tenacia e determinazione”.