La stagione 2021 sia avvia verso le sue battute finali ed anche per i portacolori di Collecchio Corse è ora di godersi gli ultimi scampoli di un’annata proficua.

Il prossimo fine settimana, più precisamente nei giorni 23 e 24 Ottobre, la scuderia di Felino scenderà in campo a Santo Stefano Belbo per disputare il Rally Trofeo delle Merende.

Un evento particolare, quello in provincia di Cuneo per l’occasione, capace di unire la passione per il mondo dei motori con la solidarietà, spinto da un gruppo di rallysti che, dal 2010, si ritrova a vivere un weekend caratterizzato da vetture alla portata di tutti, quali R2, N3 e N2.

La solidarietà è cardine primario attraverso l’iniziativa “Io vinco nella ricerca”, finalizzata a promuovere lo studio di una cura per la fibrosi cistica, senza però mettere in secondo piano i memorial dedicati ai compianti Francesco Pozzi ed Omar Pedrazzoli, purtroppo scomparsi.

Un trofeo itinerante, organizzato dal promoter del Rally di Alba e che, nella sua storia, ha toccato diverse regioni d’Italia: Valle d’Aosta, Emilia e varie zone del Piemonte su tutte.

Il contesto migliore per poter congedare il 2021 ed affilare le armi per la prossima annata.

“Non abbiamo mai corso qui” – racconta D’Alberto – “ma l’unione di un evento rallystico con uno scopo benefico ci ha spinto ad iscriverci, per vivere la nostra ultima gara del 2021. Siamo molto curiosi di confrontarci in una competizione che è specificatamente organizzata per le vetture minori quindi ci aspettiamo di trovare una nutrita classe N2. Vogliamo una bella lotta.”

Avviandosi verso la chiusura del sipario sul 2021 giunge anche l’ora di stilare un bilancio.

“Dopo aver rotto il ghiaccio al Lana” – sottolinea D’Alberto – “ed aver posto termine ad una lunga assenza dal volante siamo andati al Vigneti Monferrini, migliorando dal nono al quinto posto in classe N2. Sarebbe bello poter chiudere con un podio la stagione, per gratificare tutti i nostri partners ed in particolare la scuderia Collecchio Corse. Daremo il nostro meglio qui.”

La terza edizione del Trofeo delle Merende, in versione rally autonomo, si articolerà sulla sola giornata di Domenica 24 Ottobre con sei prove speciali da affrontare, due da ripetere tre volte.

I tratti cronometrati di “Consorzio Asti DOCG” (9,30 km) e di “Santero 958” (8,48 km) avranno il compito di decretare vincitori e vinti, al termine dei poco più di cinquanta chilometri di gara.

Il pilota di Porto Valtravaglia sarà della partita su una Peugeot 106 Rallye di gruppo N, seguita da Alien Cars e condivisa, sul sedile di destra, con Nicoletta Ferrando.

“La tipologia di percorso è molto simile al Vigneti Monferrini disputato in Agosto” – conclude D’Alberto – “quindi sarà sicuramente sporco ed impegnativo. Lo sporco, soprattutto nei tratti stretti ed in discesa, sarà una variabile importante. Crediamo di aver fatto un buon lavoro sulle note e speriamo di avere le conferme che cerchiamo. Vogliamo chiudere il 2021 in bellezza.”