Il Club alpino italiano è main sponsor della seconda edizione dell’Ona Short Film Festival, rassegna internazionale di cortometraggi dedicati alla natura, alla montagna e agli sport outdoor, in programma a Venezia dal 9 all’11 settembre prossimi.

Il Centro di Cinematografia e Cineteca del Cai assegnerà due riconoscimenti ai documentari che meglio rappresentano i valori dell’associazione, nelle due categorie del “Corto” (da 10 a 30 minuti) e del “Cortissimo” (fino a 10 minuti). Due film, dunque, che abbiano al centro le Terre alte, con il loro ambiente naturale da preservare, le popolazioni che le abitano, con le loro tradizioni e stili di vita, nonché lo spirito di avventura che anima la frequentazione delle montagne del mondo con attenzione alla salvaguardia del pianeta e in ragionevole sicurezza.
Il presidente del Centro di Cinematografia e Cineteca Angelo Schena è inoltre componente della giuria internazionale che sceglierà i film che si aggiudicheranno i premi della kermesse.

Sono poi tre gli eventi organizzati dal Club alpino italiano inseriti nel programma del festival. Giovedì 9 settembre (ore 19 ai Giardini della Marinaressa) sarà protagonista il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, Sezione nazionale del Sodalizio. I volontari terranno una dimostrazione di soccorso, con l’ausilio di contributi video, e daranno consigli e indicazioni per prevenire incidenti durante la frequentazione della montagna.

Il giorno seguente, venerdì 10, si parlerà di editoria targata Cai. Alle 16 a Palazzo Michiel Sara Segantin e Alberto Dal Maso presenteranno il proprio libro Steps – Giovani alpinisti su antichi sentieri, uscito alla fine del 2020. Il libro racconta l’omonimo progetto ideato da cinque ragazzi (tra cui i due autori), che hanno viaggiato da Yosemite alle Dolomiti Friulane per promuovere una montagna da guardare con occhi diversi e da vivere con rispetto e spirito d’avventura. Introdurrà l’incontro la coordinatrice editoriale del Cai Anna Girardi.

Sabato 11 settembre spazio infine al Sentiero Italia CAI. Alle 16 a Palazzo Michiel interverranno il Vicepresidente generale del Cai Antonio Montani e Manuela Di Centa, consigliere del Ministro del Turismo Garavaglia per le materie turistiche di sport e montagna. Si parlerà dell’opportunità, rappresentata dal percorso, di promuovere il turismo sostenibile nelle aree interne dell’intero Paese. Grazie a una costante manutenzione, il Sentiero Italia CAI può infatti consentire a chi lo percorre di vivere avventure e scoperte viaggiando lentamente attraverso le montagne italiane, con i loro paesaggi e la loro varietà naturale e culturale. Durante l’evento si parlerà anche delle Guide ufficiali “Sentiero Italia CAI”, edite in collaborazione con Idea Montagna (in libreria da maggio, con un’uscita programmata ogni mese) e del documentario del regista Luca Bergamaschi incentrato sul percorso, che uscirà nei primi mesi del 2022 (titolo provvisorio La lunga bellezza). Sarà proiettato in anteprima un estratto del film. Il Vicepresidente generale del Cai Antonio Montani, infine, interverrà alla cerimonia di premiazione del festival, in programma dalle 20:30 di sabato 11 settembre ai Giardini della Marinaressa.

A Palazzo Michiel per tutto il tempo della manifestazione sarà presente uno stand del Cai dove si potranno acquistare libri, guide e magliette del Sentiero Italia CAI, oltre a chiedere informazioni sul tesseramento grazie alla presenza di una delegazione del Cai Veneto e delle Sezioni di Venezia e Mestre. Sullo schermo scorreranno le immagini di alcuni vecchi film messi a disposizione della Cineteca.