Il via ai campionati è ancora piuttosto lontano (si comincia il 5-6 ottobre per i gruppi regionali e il 18-19 ottobre per i provinciali), ma nel Città di Valmontone si lavora alacremente per farsi trovare pronti coi primi impegni ufficiali. Il responsabile del settore giovanile agonistico Giuseppe Consalvi, al suo secondo anno di attività in questo specifico ruolo, presenta i vari gruppi del club lepino.

“La squadra maggiore sarà ancora quella dell’Under 19 regionale che è stata affidata al neo tecnico Francesco Picci, ex Segni. In realtà per l’allenatore si tratta di un ritorno visto che a Valmontone aveva vinto un campionato Juniores qualche anno fa. L’organico è formato da alcuni ragazzi del 2002 che erano con me negli Allievi della scorsa stagione a cui si è aggiunto un corposo numero di nuovi arrivati che hanno sicuramente qualità interessanti. Le prime amichevoli hanno dato risposte positive e crediamo che questa squadra possa fare un buon cammino, centrando l’obiettivo principale che è quello di una tranquilla salvezza. A scendere abbiamo tre gruppi che continueranno a lavorare con gli allenatori che già li guidavano nella passata stagione: l’Under 17 provinciale è stata affidata di nuovo ad Aurelio Sarnino ed è reduce da un buon campionato regionale concluso al sesto posto. Questo gruppo può fare molto bene e stare nelle posizioni di vertice della sua categoria. Poi abbiamo l’Under 16 regionale con il confermato Aldo De Angelis: alla base del vecchio gruppo si è aggiunto qualche nuovo elemento proveniente da Palestrina che ha indubbiamente alzato la qualità dell’organico. Anche in questo caso, comunque, l’obiettivo è una tranquilla permanenza in categoria. A seguire abbiamo l’Under 15 provinciale del confermato mister Raffaele Luciano che ha perso un ragazzo molto bravo finito al Savio: pure questo gruppo può fare bene stazionando in una fascia di classifica medio-alta. Infine ci sarà l’Under 14 regionale del neo mister Valerio D’Amico che conterà su alcuni elementi usciti dalla nostra Scuola calcio e da diversi nuovi arrivati. Crediamo si tratti di una bella squadra, anche se l’incognita dell’impatto col settore agonistico non va trascurata e quindi è presto per sbilanciarsi”.

Quest’anno Consalvi non ha preso la guida diretta di nessun gruppo. “Il campo sicuramente mi mancherà, ma mi sono messo a disposizione della società per svolgere il ruolo di responsabile col massimo dell’entusiasmo”.