Domani, giovedì 10 giugno, a partire dalle 18.30, la terrazza della piscina del Circolo Canottieri Roma (Lungotevere Flaminio 39) ospiterà la presentazione del libro “La smemorata dei Parioli (e altri racconti)” (Palombi Editori) di Stefano Brusadelli. Oltre all’autore, vicepresidente del club, interverranno il critico letterario Masolino D’Amico e il giornalista Bruno Manfellotto, suoi consoci.

Dame più furbe di coloro che vorrebbero circuirle. Preti che barattano segreti di confessione con pranzi prelibati. Carriere ministeriali andate in fumo per colpa di una cravatta. Buonanime che tornano a parlare ai vivi solo per far staccare sostanziosi assegni a chi non ne ha alcuna voglia. “La smemorata dei Parioli” raccoglie quattordici storie nere, per raccontare la lotta per la vita sullo sfondo della “buona società” di Roma. Un mondo dove la ferocia è la stessa della borgata. Vicende raccontate con lo stile asciutto di chi non vuole giudicare ma è consapevole che le miserie degli esseri umani siano le stesse sotto ogni cielo. Sotto quello romano, semmai, hanno solo imparato a mascherarsi meglio.

Si tratta della quinta opera letteraria dell’autore dopo “Piccole atrocità” (Vallecchi, 2010), “I santi pericolosi” (Mondadori, 2013), “Le ali di carta” (Palombi Editori, 2015) e “Gli amici del venerdì” (Mondadori, 2017).