Ferentino fa cinque su cinque con il Giro d’Italia Ciclocross e per il quinto anno consecutivo ospita la Corsa Rosa del fango. Chi farà tombola lo scopriremo invece domani, al termine della settima e ultima tappa della 13esima edizione, preziosa per portare in volata tutte le bagarre ancora attive per la Maglia Rosa finale.
Saranno circa 500 i partenti domani, tra gara “dei grandi” e short track promozionale per giovanissimi, una sinergia speciale tra MTB Ferentino Biker e ASD Romano Scotti per la prima volta sul sedime messo nei pressi della via Casilina. Un cambio di scenario obbligato, rispetto alla classicissima del Parco delle Molazzete che negli scorsi anni ha portato alla ribalta il nome di Ferentino, a causa di lavori in corso. Non ci sarà fango, ma lo staff dell’ASD Romano Scotti ha disegnato un tracciato ispirato agli ultimi circuiti di Coppa del Mondo, con corsie larghe e tanto terreno per esprimere watt, senza dimenticare i tratti tecnici. L’appuntamento sarà anche valido come Campionato Provinciale FCI Frosinone per le sole categorie agonistiche e tappa del Lazio Cross – Trofeo Romano Scotti, uno dei circuiti regionali più longevi e apprezzati dello stivale per i contenuti tecnici curati da Massimo Folcarelli.

Articolo precedenteIce park, taglio del nastro allo stadio Flaminio
Prossimo articoloAtletica, l’Olimpico ospiterà gli Assoluti 2022