Prosegue il viaggio in solitaria di Valerio Rossi, il ciclista di Valcanneto, romano di nascita, che partendo da Vienna sbarcherà i Cappadocia, al termine di una traversta di 3100 chilometri. Rossi al momento è in Romania, dopo aver percorso 1400 chilometri, per arrivare al traguardo della Cappadocia gliene mancano 1700. In questa seconda avventura (la prima, lo scorso anno, gli fece percorrere 7000 chilometri, nda) gli ha permesso di attraversare e vivere Vienna, Bratislava, Budapest e Belgrado. “Tutte molto belle – spiega lo stesso Rossi – ma la cittadina più bella è la slovacca Komárno, mentre il posto più bello è rappresentato dai Carpazi, dove il Danubio scorre tra le montagne di Serbia e Romania”.  Rossi, prima di rimettersi in cammino, ha raccontato anche che “in Serbia il signor Mile mi ha accolto in casa sua e in Romania i bambini che siedono oziosi lungo la strada quando passo si buttano letteralmente in mezzo alla via per darmi il cinque”.