La vincitrice del Giro Rosa Iccrea 2018 è la vera padrona nella 5° tappa della 30° edizione (Ponte in Valtellina – Valdidentro/Laghi di Cancano, 88.8 km). Sulla salita finale di 9 km Annemiek Van Vleuten è partita da sola inizialmente all’inseguimento delle fuggitive Nikola Noskova (Team Bigla) e Paulina Rooijakkers (CCC-Liv), immediatamente riprese. Il vantaggio poi si è notevolmente dilatato con il passare dei chilometri, permettendole di aggiudicarsi la tappa e anche la Maglia Rosa, ceduta da Katarzyna Niewiadoma (Canyon – SRAM).

La tappa è stata combattuta fin dalla salita iniziale verso Carona, in cui perde terreno anche Marianne Vos, che successivamente riesce a rientrare. Infine si muovono le già citate Noskova, Rooijakkers e Kirchmann (Team Sunweb), con la ceca della Bigla che tenta anche una azione solitaria. Dopo Le Motte la canadese della Sunweb perde terreno ed a inizio salita avviene l’attacco decisivo che consegna la tappa e la Maglia Rosa provvisoria ad Annemiek Van Vleuten, che termina in vetta alla salita a una media di 28.074 km/h. Al secondo posto dopo 2’57” arriva il gruppo regolato da Lucinda Brand (Sunweb) su Niewiadoma e Soraya Paladin (Alé – Cipollini).

Domani è in programma la attesissima cronoscalata da Chiuro a Teglio (in allegato ordine di partenza).