Evelyn Stevens
Evelyn Stevens

E’ la passista scalatrice statunitense la regina della seconda frazione del Giro Rosa 2016, da Tarcento a Montenars per 111.1 chilometri complessivi. Evelyn Stevens stacca in volata sulla breve ma dura salita finale l’italiana Elisa Longo Borghini (Wiggle High5) e la polacca Katarzyna Niewiadoma (Rabo-Liv).

La tappa si è corsa a ritmi piuttosto tranquilli fino alla prima salita verso Montenars, ma altre battaglie minori si sono viste in occasione dei due traguardi volanti di Peonis (Premio speciale dedicato ad Ottavio Bottecchia) e Buja, vinti dall’atleta di casa Elena Cecchini e dalla compagnia di squadra alla Canyon – SRAM Alena Amialiusik. La stessa Cecchini, idola dei tifosi locali e premiata al via di Tarcento, ha tentato un allungo in discesa verso Artegna con un gruppetto, ma viene ripresa poco dopo. La Maglia Rosa di Megan Guarnier si stacca negli ultimi km in salita al 9% (GPM di 2° categoria) e cede la Rosa alla compagna Evelyn Stevens, che ora guida con 2” su Katarzyna Niewiadoma e 18” sulla stessa Guarnier.

Domani si torna in pianura per la 3° tappa: Montagnana – Lendinara per 120 km dedicati alle sprinters.

Articolo precedenteVele d’Epoca a Napoli 2016, vincono Manitou e Sagittarius
Prossimo articoloL’atletica orvietana sempre più al top