È stata la parrocchia della SS. Trinità a Villa Chigi a vincere la finale della XII Edizione del Torneo Interparrocchiale di calcio a 5 “San Giovanni Paolo II”, che si è disputata ieri presso la stessa parrocchia, in Via Filippo Marchetti 36 (Roma).

Dopo una partita molto bella e combattuta fino all’ultimo, SS. Trinità a Villa Chigi ha prevalso sull’US Standard Roma asd, squadra del Centro Culturale Internazionale Giovanni XXIII, con il punteggio di 2-1.

Il torneo è promosso dall’Unione Sportiva delle Acli di Roma in collaborazione con Acli di Roma aps, con il patrocinio della Regione Lazio, di Roma Capitale, del Servizio Diocesano dello sport il turismo e il tempo libero del Vicariato di Roma, e del Comitato Regionale Coni Lazio.

Come ormai da tradizione del torneo, oltre alla parrocchia vincitrice sportiva è stata premiata, con una coppa di uguale valore, anche la squadra dell’US Nomen, della parrocchia del SS. Nome di Maria, che ha vinto il premio fair-play, assegnato alla squadra che si è distinta maggiormente per i comportamenti sportivi.

Quest’anno sono state 10 le squadre che hanno partecipato al torneo, iniziato lo scorso maggio con una fase a gironi terminata il 10 settembre, seguita poi dalla fase finale a eliminazione. In totale, in questi 12 anni, il torneo ha visto la partecipazione di 230 parrocchie e oltre 2200 atleti.

“Questo torneo – dichiara Luca Serangeli, presidente dell’US ACLI Roma – si conferma un punto di riferimento importante dal punto di vista sportivo e sociale, poiché permette a tante persone, in particolare giovani, di ritrovarsi insieme in nome della passione per lo sport, ma anche della solidarietà e della condivisione”.

“Si chiude – dichiara Lidia Borzì, presidente delle ACLI di Roma e provincia – un’altra edizione di questo torneo che ogni anno contribuisce a tessere quei legami sociali e multiculturali che sono alla base di una comunità coesa e solidale, e lo fa attraverso lo sport che rimane un fondamentale strumento educativo di prossimità e di costruzione di piccoli e quotidiani gesti di pace”.

“Siamo soddisfatti – aggiunge Massimiliano Campagna, Responsabile Settore Calcio US Acli Roma – per la riuscita di questa nuova edizione del torneo. Un grande plauso a tutti, dagli organizzatori, alle parrocchie fino ai giocatori che si sono impegnati e divertiti fino al risultato finale”.

Articolo precedenteCalcio, Cavese Academy 1919, Prima categoria, Sidqi: “Possiamo dare fastidio a tutti”
Prossimo articoloVolley, Zagarolo Sports Academy, serie C femminile, Conte: “In questa prima fase serve pazienza”