I campioni abruzzesi ciclocross 2014-2015
Sabato 16 gennaio a Castelnuovo Vomano la festa regionale del ciclismo abruzzese

È tempo di festa e di celebrazione per tutto il ciclismo abruzzese con le società e gli atleti che maggiormente si sono distinti durante l’anno solare 2015 tra strada, mountain bike, ciclocross, paraciclismo, attività giovanile ed amatoriale.

L’appuntamento è per sabato 16 gennaio alle ore 17:00 presso la Sala Polifunzionale di Castelnuovo Vomano (Via Mulano 16), frazione del comune di Castellalto, nell’evento che vede la sinergia dell’omonima amministrazione comunale con il comitato regionale abruzzese della Federciclismo presieduto da Mauro Marrone e quello provinciale di Teramo del presidente Gabriele Di Meco.

Molti i personaggi di spicco che hanno assicurato la presenza a questo appuntamento fra cui Renato Di Rocco (presidente della Federazione Ciclistica Italiana), Camillo Ciancetta (consigliere della Federciclismo), Enzo Imbastaro (presidente del Coni Abruzzo) oltre alle autorità ciclistiche e sportive regionali e provinciali.

La festa del ciclismo regionale rappresenta la vetrina dell’intero movimento che annovera tanta passione e tanti praticanti. Per l’occasione saranno ripercorsi i principali momenti dell’anno 2015 con la consegna dei riconoscimenti a tutti coloro che hanno animato e portato il ciclismo abruzzese agli onori delle cronache alla luce del grande momento di popolarità che l’Abruzzo ha vissuto con un’indimenticabile edizione del Meeting Nazionale dei Giovanissimi disputata a Pineto.

Come consuetudine saranno premiati i campioni regionali delle categorie agonistiche, gli atleti distintisi a livello nazionale, i campioni regionali delle categorie master tesserati per società della provincia di Teramo, i campioni provinciali di Teramo delle categorie agonistiche/master e le società di tutti i premiati.

I master campioni regionali tesserati per società delle restanti province saranno premiati nelle rispettive cerimonie dei comitati provinciali FCI di Pescara, Chieti e L’Aquila.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here