Il meteo ha avuto la meglio, in questa occasione, su Alessio Rossano Bellan e il Rally Casciana Terme se ne va in archivio con una quinta posizione che nasconde il vero potenziale espresso, pur a tratti, dal pilota di Taglio di Po.

Il penultimo appuntamento con la Coppa Rally ACI Sport, in sesta zona, vedeva il portacolori di AB Motorsport buon quinto al controllo stop della prima “Casciana Terme”, corsa al Sabato in notturna, perfettamente assecondato dalla Peugeot 208 Rally 4 di Autotecnica2.

Alla Domenica le carte venivano rimescolate dalla pioggia, capace di colpire soltanto una parte del tracciato, rendendo in questo modo estremamente difficile la scelta delle coperture.

Partito con una configurazione da asciutto il polesano, affiancato per la prima volta da Susy Ghisoni, piazzava una bella zampata sulla ripetizione della “Casciana Terme”, terzo a 2”6 da una concorrenza locale decisamente agguerrita ed in una classe da una ventina di partenti.

La giornata si apriva quindi con un Bellan che balzava sul gradino più basso del podio, ritardo di poco più di cinque secondi da Betti e di otto e mezzo dal leader provvisorio Sardelli.

A metà “Montevaso” le preoccupazioni del tagliolese diventavano realtà e l’arrivo della pioggia lo rallentava pesantemente ma, nonostante questo, la terza piazza rimaneva nelle sue mani.

Era la successiva “Miemo” a metterlo quasi in ginocchio, trovatosi con gomme inadatte per affrontare le condizioni di bagnato di una speciale che lo faceva cadere al settimo di Rally 4.

“Sulla terza prova abbiamo mangiato tutto” – racconta Bellan – “perchè al Sabato siamo partiti bene e non eravamo messi male. La prima della Domenica ci ha rimesso in corsa per il podio, pur consapevoli del valore indiscusso degli avversari locali. A metà Montevaso ha iniziato a piovere ed i miei rivali diretti erano partiti prima di me, circa di una decina di minuti. Trovata la pioggia abbiamo alzato il piede, gestendo la situazione. A Miemo, con quattro sette, era impossibile guidare sotto quel temporale. Abbiamo lasciato per strada una vita, che peccato.”

Una seconda tornata sull’asciutto ritrovava un Bellan in piena forma, terzo a 3”4 dallo scratch sul terzo passaggio della “Casciana Terme”, quinto sulla “Montevaso” e quarto sulla conclusiva “Miemo”, completando una rimonta conclusa con il quinto di Rally 4 ed il settimo di RC4N.

“Probabilmente dovevamo portarci dietro due bagnato in baule” – aggiunge Bellan – “ma, a bocce ferme, è sempre facile parlare. Nel secondo giro, pur avendo ottenuto tempi interessanti, non saremmo mai riusciti a recuperare quanto perso sulla prima Miemo ed anche sulla Montevaso. Peccato perchè, guardando i tempi delle prove asciutte, potevamo giocarci tranquillamente il podio e forse qualcosina di più. Avevo anche l’incognita della nuova navigatrice e devo dire che Susy è stata brava anche se è innegabile dire che il feeling che ho con Silvia è ormai consolidato da tante gare assieme. Ora valuteremo cosa fare per questo finale di stagione, nulla è ancora deciso. Con molta probabilità ci dedicheremo a delle gare spot, scegliendole sulla base dei nostri gusti. Grazie a tutti quelli che ci hanno sostenuto.”

Articolo precedenteSan Martino di Castrozza chiave per Scalzotto
Prossimo articoloAlle viste il World Boccia Intercontinental Challenger