(ph mimmo perna)
(ph mimmo perna)

Oggi, durante la prima giornata di finali dei Mondiali Assoluti di Plovdiv, dai sei equipaggi finalisti (in totale l’Italia ha piazzato 12 barche in finale) sono arrivate 5 medaglie: 4 nelle specialità non olimpiche (oro nel due senza pesi leggeri maschile e femminile, argento nel quattro di coppia maschile pesi leggeri e nel singolo pesi leggeri femminile) e una nella specialità non paralimpica: il bronzo nel singolo PR2 maschile pararowing. Oltre alle medaglie vinte, al termine della giornata, l’Italia guida anche la classifica parziale per nazioni con 2 ori, 2 argenti, 1 bronzo davanti alla Germania (2-0-1) e alla Francia (2-0-1). La prima medaglia d’oro è arrivata dal due senza pesi leggeri di Giuseppe Di Mare e Alfonso Scalzone che, dopo una primissima parte dietro alla Grecia, sono riusciti a ricuperare sugli ellenici e a vincere l’oro migliorando anche l’argento conquistato a Sarasota lo scorso anno. Il secondo oro è arrivato nel due senza pesi leggeri femminile dalle sorelle Serena e Giorgia Lo Bue, che portano questa specialità per la prima volta sul podio mondiale.

La prima medaglia d’argento è stata vinta, invece, dal quadruplo leggero di Catello Amarante, Paolo Di Girolamo, Andrea Micheletti e Matteo Mulas che, al termine di una gara tiratissima dall’inizio alla fine, sono arrivati alle spalle della Germania per soli 1”64. Una gara al cardiopalmo che non ha permesso al capovoga Mulas di ritirare la medaglia perché fortemente provato. La seconda medaglia d’argento è arrivata dal singolo pesi leggeri di Clara Guerra, autrice di una gara a tre tra Francia, Gran Bretagna e Italia risoltasi per soli 17 centesimi in favore della Francia, ma con l’azzurra seconda dopo aver superato in rimonta la Gran Bretagna. Il bronzo, infine, è stato appannaggio di Daniele Stefanoni che, dopo undici anni di rincorsa personale, è riuscito a salire sul podio mondiale in una specialità “non paralimpica” come il singolo PR2 maschile. Alle medaglie va aggiunto anche il sesto posto del quattro di coppia pesi leggeri femminile (Giulia Mignemi, Paola Piazzolla, Allegra Francalacci, Arianna Noseda) e il settimo posto nel singolo pesi leggeri maschile di Martino Goretti.

Domani seconda giornata di finali con altre quattro barche azzurre in gara (specialità olimpiche): due senza femminile, doppio pesi leggeri maschile, quattro senza e quattro di coppia senior maschile. Il programma prevede, infatti, dalle 9.30 locali (le 8.30 italiane) l’inizio delle finali B, mentre dalle 11.03 (le 10.03 in Italia) l’inizio delle finali con la prima gara italiana, quella del quattro senza senior maschile, prevista alle 11.30 locali (le 10.30 italiane). Diretta su Raisport HD+ a partire dalle ore 10.30 italiane (le 11.30 a Plovdiv).