Storica impresa per la nazionale italiana under 21 maschile, vincitrice per la prima volta del Campionato del Mondo di categoria. Al PalaPirastu di Cagliari gli azzurrini di Angiolino Frigoni hanno conquistato la medaglia d’oro, grazie al 3-0 (25-19, 25-22, 25-20) sulla Russia.

Giuseppe Manfredi: “Questo è un gruppo davvero splendido che negli anni ha dimostrato tutto il suo valore vincendo nelle varie categorie. Questi ragazzi giocano insieme ormai da quattro anni e hanno saputo migliorare lavorando giorno dopo giorno con caparbietà e costanza. E’ mio dovere ringraziare tutti gli staff che hanno permesso la crescita di questi atleti davvero splendidi che hanno dimostrato che con sacrifici, passione e dedizione per la pallavolo si possono raggiungere risultati d’eccellenza. Colgo l’occasione per fare nuovamente i miei complimenti pubblici alla Nazionale Femminile Under 20 anch’essa vincitrice di uno splendido oro. Da presidente federale non posso dire altro che sono davvero felice per ciò che le squadre hanno fatto in questa lunga stagione internazionale. Il mio augurio che queste me daglie, vinte a tutti i livelli, possano favorire il ritorno in palestra di migliaia di bambini. Questo, come sapete, ora rimane il nostro obiettivo principale assieme al ritorno del pubblico negli impianti di gioco”.

Angiolino Frigoni: “Abbiamo lavorato due anni per arrivare pronti a questo appuntamento con i Campionati del Mondo. Devo dire che questo gruppo di ragazzi è straordinario, avevano questo obiettivo in testa e lo hanno raggiunto. I ragazzi sono stati molto bravi durante tutto il percorso in questo mondiale. La semifinale di ieri è stata una partita molto complicata ed eravamo forse un po’ nervosi, oggi invece abbiamo trasformato il nervosismo in una aggressività positiva che ci ha permesso di dominare la partita. Questo successo, l’ultimo in ordine di tempo, è forse è il più bello”

Tommaso Rinaldi: “E’ davvero incredibile, oggi ci siamo davvero divertiti. Per noi come gruppo poi questo è il secondo mondiale vinto ed è qualcosa di davvero incredibile che ci ripaga dei tanti sacrifici fatti in questi anni. Non so onestamente quante volte sia già successo, ma questo probabilmente ci rende una squadra da ricordare. La Russia lo scorso anno ci ha tolto quell’oro ai Campionati Europei, ma questo anno la nostra voglia di rivalsa era più forte di tutto e la cosa si è vista. Siamo davvero orgogliosi di ciò che abbiamo fatto in questo mondiale”

Nicola Cianciotta: “Ce l’abbiamo fatta, è un sogno che si avvera. Sapevamo di poterlo fare e alla fine ce l’abbiamo fatta. In questo momento così bello voglio ringraziare tutti i miei compagni di squadra, lo staff e naturalmente tutte le persone che mi sono state vicino dal primo momento. Noi forse avevamo più voglia di loro questa sera. Avevamo tanta voglia di riscatto dopo la finale dell’Europeo dello scorso anno che ci siamo fatti sfuggire; ma quest’anno siamo partiti con la volontà di riscattarci e alla fine il nostro essere uniti, una famiglia, una squadra con un unico obiettivo ci ha portati fin qui, a vincere questa magnifica medaglia d’oro.”

Tommaso Rinaldi: “E’ davvero incredibile, oggi ci siamo davvero divertiti. Per noi come gruppo poi questo è il secondo mondiale vinto ed è qualcosa di davvero incredibile che ci ripaga dei tanti sacrifici fatti in questi anni. Non so onestamente quante volte sia già successo, ma questo probabilmente ci rende una squadra da ricordare. La Russia lo scorso anno ci ha tolto quell’oro ai Campionati Europei, ma questo anno la nostra voglia di rivalsa era più forte di tutto e la cosa si è vista. Siamo davvero orgogliosi di ciò che abbiamo fatto in questo mondiale”.

Alessandro Michieletto: “Sto vivendo un sogno. Voglio dire grazie ai miei compagni e a tutto lo staff che mi ha messo nelle migliori condizioni per rendere al meglio. Dopo la vittoria sofferta di ieri contro la Polonia oggi contro la Russia siamo scesi in campo con tanta voglia di vincere. Oggi abbiamo dato una lezione di pallavolo, tutti noi siamo stati molto bravi.”

Mattia Gottardo: “Questa sera abbiamo conquistato quello che volevamo dopo cinque mesi fatica e tanto duro lavoro. Dopo il match di ieri contro la Polonia, che è stata una vera e propria battaglia, questa sera siamo scesi in campo molto determinati e abbiamo ottenuto questa importante vittoria. Lo scorso anno la Russia ci ha battuto e conquistato l’Europeo, quest’anno invece il mondiale è nostro come nel 2019 con la nazionale under 19.”