Non si ferma la marcia della Promozione del Valmontone 1921. I giallorossi di mister Cristiano Di Loreto hanno sconfitto anche il Città di Paliano con un secco 2-0 (doppietta di Gallaccio, il secondo gol su calcio di rigore) e hanno ulteriormente consolidato la prima posizione in classifica, visto che ora sono dodici i punti di vantaggio sulla prima inseguitrice (il De Rossi). A commentare il match di ieri è il portiere classe 2004 romeno Sebastian Raileanu che ha collezionato l’ennesima presenza da titolare della sua stagione: “Abbiamo cominciato la sfida col Città di Paliano nel modo giusto, mettendo in mostra la nostra superiorità e riuscendo a raggiungere il doppio vantaggio. Nella ripresa c’è stato un po’ più da soffrire, ma ci siamo chiusi con ordine e siamo riusciti a portare a casa la vittoria”. Il giovane numero uno (ritratto nella foto di Roberto Benedetti) parla con soddisfazione della sua prima stagione al Valmontone 1921: “L’anno scorso ero nell’Under 19 nazionale della Vis Artena, ma in estate sono stato contattato dal club giallorosso e il progetto ambizioso mi ha entusiasmato: sarebbe bello riuscire a fare l’Eccellenza qui. Sto avendo tanto spazio e non me l’aspettavo, ma c’è una sana concorrenza con Flavio Provaroni che sta aiutando tantissimo il mio processo di crescita. Anche la fiducia costante che mi ha dimostrato mister Di Loreto è stata molto importante”. Raileanu parla del vantaggio accumulato dai giallorossi in classifica: “Dodici punti sono un margine importante anche perché siamo alla fine del girone d’andata, ma non cambia nulla: noi non ci pensiamo e continuiamo a giocare come sappiamo”. L’ultimo turno del girone d’andata sarà sul campo della Bi.Ti. Marino che a inizio stagione era indicata come una delle possibili favorite per la vittoria del girone: “Non contano i distacchi in classifica, sappiamo che si tratta di un avversario di valore che abbiamo già affrontato in Coppa Italia. Firmare per un pareggio? Noi scendiamo in campo sempre puntando alla vittoria, poi si vedrà”.

Articolo precedenteUn week end in compagnia delle stelle delle MLB
Prossimo articoloLuce nuova sui fatti, c’è la terza puntata