Un inizio di campionato roboante per l’Eccellenza femminile del Valmontone 1921. Le ragazze di mister Luigi Colantuoni hanno bissato la vittoria ottenuta all’esordio sul campo della Romulea per 4-0, travolgendo con un eloquente 12-0 anche l’Atletico Morena. Un doppio squillante successo che ha già proiettato le giallorosse in vetta alla classifica da sole. “Domenica scorsa non c’è stata storia – dice il capitano ed esterno offensivo classe 1992 Alice Bertini, autrice di una tripletta esattamente come la spagnola Cisneros – Abbiamo chiuso il primo tempo già in vantaggio per 6-0 e poi nella ripresa abbiamo dilagato. D’altronde quando c’è la possibilità di segnare qualche gol in più è giusto farlo anche nel rispetto di un avversario che solo un anno fa ci aveva battuto”. L’aria che si respira nella prima squadra femminile del Valmontone 1921 è nettamente diversa: “La società ha operato un deciso cambio di passo, inserendo in organico qualche ragazza nuova che ha aggiunto qualità e affidando la guida tecnica a Colantuoni che ha una grande esperienza alle spalle: è una persona aperta al dialogo, ma decisa al momento opportuno. Ha cercato di instaurare un rapporto positivo con il gruppo e questo sta dando frutti” dice la Bertini, ritratta nella foto di Roberto Benedetti. Decisamente incoraggiante anche l’inizio di campionato: “Ci aspettavamo di partire forte, ma non su questi livelli. Comunque tutte abbiamo lavorato tantissimo per farci trovare pronte all’impatto con questo torneo. L’obiettivo è evidente ed è di arrivare in alto, ma parlare adesso è decisamente prematuro. Comunque ci sono tutti i presupposti per fare bene”. Nel prossimo turno le giallorosse saranno di scena a Tivoli, contro una squadra che ha perso le prime due partite di campionato: “So poco di loro tranne che anche in quel gruppo c’è qualche ragazza che proviene dal calcio a 5 e con cui ho giocato assieme al Praeneste. Non sappiamo il tipo di partita che ci attende, ma non ci possiamo permettere di sbagliare: vogliamo altri tre punti, d’altronde vincere aiuta a vincere”.

Articolo precedenteVolley, Massimo Colaci: “La Supercoppa ci darà fiducia per la stagione”
Prossimo articoloBufera ritmica, lo psicologo dello sport: “Se il manca rispetto limite violato”