E’ stato un sabato pomeriggio memorabile quello vissuto dall’ULN Consalvo. Il club capitolino ha festeggiato i cinquant’anni di vita e lo ha fatto con una bella cerimonia presso il centro sportivo di via del Quadraro. Visibilmente commossi sia il professor Umberto Consalvo (fondatore e attuale presidente della società), sia la vice presidentessa Francesca Spila che hanno fatto gli onori di casa, ma ovviamente tutto il “cuore” dirigenziale e tecnico della società romana ha presenziato all’appuntamento. E’ stata allestita una toccante mostra fotografica (che rimarrà esposta al campo per circa dieci giorni) con alcuni storici “scatti” riguardanti la vita dell’ULN Consalvo e alcuni suoi protagonisti, inoltre il campo è stato riempito di “palloncini colorati” che hanno arricchito la festa. Il programma degli eventi si è aperto con una partita di esibizione dei ragazzini della Scuola calcio che oggi rappresentano il cuore pulsante dell’attività di questo storico club. Poi c’è stato il momento dei saluti istituzionali tra presenze politiche di rilievo (l’onorevole Roberto Morassut, la presidente dell’Assemblea capitolina Svetlana Celli, il presidente del VII Municipio Francesco Laddaga, l’assessore allo Sport del VII Municipio Marcello Morlacchi, il presidente della Commissione sport del VII Municipio Francesco Grant e il consigliere del VII Municipio Fabio Betulli) e importanti personaggi del mondo del calcio (come Gianluca Frabotta, cresciuto nell’ULN Consalvo e oggi al Frosinone in serie B) e del giornalismo (come il giornalista Rai Mario Mattioli). La Federazione ha recapitato anche una targa celebrativa dei 50 anni di vita della società romana, poi a concludere c’è stata una bellissima partita tra “vecchie glorie”. L’ULN Consalvo, a distanza di cinquant’anni, rappresenta un vero e proprio punto di riferimento per tanti ragazzi e famiglie del territorio, proponendo sempre un calcio “a misura di bambino”, lontano dai “veleni” che sempre più caratterizzano il mondo del calcio dilettante.

Articolo precedenteFrascati Scherma, Ottaviani e Pistorio trionfano nella Coppa del Mediterraneo under 23
Prossimo articoloCaliaro, dopo sedici anni, torna a Schio