L’ULN Consalvo ha festeggiato i 50 anni di storia con la conquista di uno splendido titolo regionale. Il merito va ascritto al gruppo dell’Under 16 che ha dominato il campionato dall’inizio alla fine, ma è stata una stagione comunque positiva pure per l’Under 14 e il responsabile del settore agonistico Paolo Schiavi non può che esserne soddisfatto. “E’ stato il mio primo anno “completo” in questo ruolo e le due squadre dell’ULN Consalvo mi hanno regalato tante emozioni e sono felice che le abbiano regalate anche al presidente Umberto Consalvo e alla vice presidentessa Francesca Spila che ci tengono tantissimo. La rosa dell’Under 14 è stata allestita in extremis e al suo interno c’erano diversi 2009 di cui parecchi non avevano mai fatto calcio, quindi mister Fabio Garzina ha fatto praticamente un miracolo. E’ un gruppo che chiaramente ha pagato la differenza d’età e di fisicità e anche un pizzico di ingenuità, ma è cresciuto tanto nelle ultime partite. La vittoria più grande dello staff tecnico e della società è che il gruppo non si è sfaldato nonostante le inevitabili difficoltà, i ragazzi sono stati sempre presenti agli allenamenti. L’Under 16? Lo staff guidato da mister Emanuele Aiuto ha fatto un grandissimo lavoro, seguendo questi ragazzi dagli Esordienti. Gli avversari hanno riconosciuto ai nostri ragazzi correttezza e sportività: lo dimostra il “passillo d’onore” da parte del Gabbiano Gym nell’ultima di campionato o i complimenti recenti dell’allenatore dell’Ostiantica dopo l’ultimo scontro diretto. Sarebbe bello poter disputare il “torneo delle prime” che una volta era tradizione da parte della Federazione e che assegnava un titolo regionale anche per questo gruppo (che il prossimo anno diventerà Under 17, ndr), vediamo se sarà organizzato”.

Schiavi conclude con uno sguardo al futuro: “Dobbiamo allestire da zero il gruppo 2007, serviranno ragazzi idonei per fare un campionato regionale. L’obiettivo per la futura Under 15 è quello di irrobustire la rosa e molto probabilmente faremo anche un gruppo puro 2009 per la prossima Under 14, visto che abbiamo già una discreta base”.

Articolo precedenteIl 12 giugno… Caprarola prima de “Lo Deritto”
Prossimo articoloCalcio, Colleferro, Coviello: “Vogliamo la serie D, arriveranno altri giocatori importanti”