Luca Patrizi
Luca Patrizi

Seconda sconfitta esterna consecutiva per la Prima categoria della Roma VIII che, dopo il k.o. all’esordio col Novauto (e il successivo squillante successo interno con il Rocca Priora), domenica scorsa ha ceduto per 1-0 in casa del Real Montelanico.

«Siamo andati subito sotto – racconta il difensore esterno classe 1990 Luca Patrizi – Ma la squadra ha reagito e ha creato alcune buone opportunità per pareggiare senza riuscire a concretizzarle, mentre i padroni di casa non sono stati quasi mai pericolosi. Forse il gol avversario arrivato nelle prime fasi della gara ci ha un po’ innervosito e poi anche il terreno di gioco, tra i pochi rimasti in terra, non ci ha favorito. Ma la squadra non ha fatto una prestazione negativa e avrebbe sicuramente meritato di più». Insomma il difensore non sembra preoccupato del magro bottino della Roma VIII in questa prima parte di campionato. «La squadra è nuova: sono andati via alcuni validi giocatori del vecchio gruppo che aveva fatto benissimo e ne sono arrivati altri di valore. Credo che quest’anno ci siano più soluzioni nei vari ruoli e sono convinto che alla lunga il valore di questo gruppo verrà fuori».

Nel prossimo turno la Roma VIII tornerà a giocare tra le mura amiche per ospitare il Bellegra: il match sarà finalmente disputato a porte aperte dopo la pesante squalifica di cinque turni decisa nella parte finale della scorsa stagione per i noti fatti relativi alla gara di Coppa Lazio contro il Giardinetti Garbatella. «E’ una notizia importante – rimarca Patrizi – Anche se non parliamo di afflussi enormi, fa piacere avere al nostro fianco i ragazzi che ci hanno sempre seguito nel corso del tempo. Per quanto riguarda la partita il Bellegra è sempre una formazione ostica, ma domenica “non si fanno prigionieri”: servono assolutamente i tre punti». La chiusura del difensore riguarda il girone che, dopo tre giornate, non vede nessuna squadra a punteggio pieno. «E’ il segnale di un certo equilibrio e del fatto che non ci sia una squadra in grado di “ammazzare” il campionato. In tante possono dire la loro e la Roma VIII sarà tra queste»