Fabrizio Fiaschetti
Fabrizio Fiaschetti

E’ veramente una stagione strana quella della Prima categoria della Roma VIII. Dopo la vittoria sul campo nella scorsa annata (“cancellata” dalle note vicende relative agli episodi della Coppa Lazio contro il Giardinetti), la squadra capitolina era ripartita con un gruppo sicuramente rinnovato, ma comunque molto valido. Eppure il campo non sta dando le risposte sperate e con la sconfitta interna di domenica scorsa per 3-1 contro l’Atletico Monteporzio, la Roma VIII sembra aver davvero messo da parte il sogno di un clamoroso rientro nelle zone di vertice. “Per le prime posizioni non c’è praticamente più speranza, ora bisogna darsi una svegliata perché la classifica è corta e rischiamo grosso” dice con il consueto realismo mister Fabrizio Fiaschetti.

L’allenatore prova a ripercorrere i motivi che hanno portato all’attuale situazione. “Al di là di una serie di infortuni pesanti e di lunga data come quelli di Di Mena e Patrizi, questa squadra accusa dei cali di concentrazione individuali davvero micidiali. Commettiamo errori sia nella fase offensiva che in quella difensiva davvero banali per le qualità dei ragazzi: la squadra propone anche un buon calcio, ma poi sconta queste grosse pecche su cui è praticamente impossibile lavorare durante la settimana. Serve un atteggiamento più concentrato per tutto l’arco dei novanta minuti”. E’ difficile cambiare in corsa la mentalità di un gruppo partito per ambire quantomeno a una delle prime cinque posizioni e che ora, invece, si trova ai limiti della zona play out. “Se dovessimo fare gli spareggi per la salvezza la nostra stagione sarebbe comunque da considerare fallimentare. Questa società è seria ed ambiziosa, bisogna dare tutti qualcosa in più per raggiungere il prima possibile una tranquilla quota per la salvezza perché alle nostre spalle ci sono squadre molto agguerrite”. Una di queste è lo Scalambra Serrone che ora ha gli stessi punti della Roma VIII (23) e ne condivide le paure. “Probabilmente anche loro erano partiti per fare un altro campionato. Domenica sarà un match delicatissimo e noi dovremo fare di tutto per conquistare dei punti. Sarà il primo di tre incontri ravvicinati considerando il recupero di mercoledì prossimo a Rocca Priora e la sfida interna col Casilina della domenica successiva” conclude Fiaschetti.