E’ un week-end molto importante quello in arrivo per il settore calcio del Colonna. Cinque gruppi giovanili iniziano i rispettivi campionati, mentre l’Under 18 regionale (che ha cominciato con quattro punti nelle prime due partite) affronterà la terza fatica ufficiale. Il direttore sportivo del settore agonistico Claudio Basciani (che è anche allenatore della stessa Under 18) fa il punto della situazione: “Da diverso tempo Colonna non aveva così tanti gruppi agonistici e tra l’altro quest’anno abbiamo ben tre squadre nella categoria regionale. Questo vuol dire che nel tempo si è lavorato molto bene grazie all’impegno di tutto lo staff che tra l’altro è riuscito a raggiungere pure la qualifica di Scuola calcio d’Elite nel settore di base: un fattore risultato fondamentale per il ripescaggio in due categorie regionali, unito alla vittoria della Coppa Disciplina della vecchia Under 17 di mister Sergio Raponi e all’alto piazzamento nella stessa classifica della vecchia Under 16 di mister Massimiliano Rossi”. Basciani si sta calando nel ruolo di direttore sportivo, pur rimanendo uomo di campo: “Mi sono messo a disposizione della società che mi ha dato fiducia anche per ricoprire quel ruolo. La mia competenza va dall’Under 14 all’Under 18, ma c’è massima collaborazione con il ds dell’Under 19 provinciale Gianluca Cippitelli e col dg Giuseppe Di Franco che segue la Promozione. Sto cercando di fare il massimo e per me è fondamentale il supporto di tutti i dirigenti presenti all’interno dell’organigramma”. Basciani conclude con una panoramica sulle squadre di sua competenza: “Con l’Under 18 regionale abbiamo iniziato col piede giusto: una bella vittoria per 7-0 con l’Atletico San Lorenzo e il pari a reti bianche sul campo della Pro Roma. Con questi ragazzi lavoriamo in prospettiva per allestire una buona Under 19, ma al tempo stesso siamo convinti di ben figurare in questo torneo. L’Under 17 regionale di Massimiliano Rossi è cambiata poco rispetto allo scorso anno: i ragazzi riprendono il cammino dal positivo percorso dell’ultimo campionato e si cimenteranno al cospetto della categoria regionale. L’Under 16 regionale di Davide Vicale è il mio vecchio gruppo, riformato l’anno scorso dopo alcuni anni di assenza nella categoria. Il salto nella nuova categoria ci ha indotto a rinforzare il gruppo, ma i ragazzi devono giocare senza pressioni nel tentativo di ottenere la salvezza. L’Under 15 provinciale di Claudio Randolfi è un gruppo cresciuto molto: i ragazzi sono nella migliore età di apprendimento e siamo fiduciosi che possano essere protagonisti. Infine l’Under 14 provinciale è un gruppo quasi totalmente nuovo, guidato dal neo tecnico Mattia Pitolli. Servirà un po’ di pazienza, ma questi ragazzi hanno buone qualità e possono fare un buon campionato”.

Articolo precedenteBetFlag, Vivid Wise As favorito nel Gran Premio delle Nazioni
Prossimo articoloAuto e Moto d’Epoca, iniziano gli incontri allo spazio di Automobile Club d’Italia