Il Trastevere cade nello scontro diretto contro la capolista Pineto e viene raggiunto al secondo posto dalla Vigor Senigallia, scivolando a -4 dalla vetta. Cioci recupera Giordani, almeno per la panchina e Valentini dopo un lungo stop. Titolare De Costanzo, che bene aveva fatto nel turno precedente contro il Nuova Florida, debutto in corso d’opera per il neo acquisto Ciotoli.
Pronti via e gli amaranto passano: punizione di Massimo per Bertoldi che scatta in profondità e col destro beffa Mercorelli con un pallonetto dal lato corto dell’area di rigore.  La rete subita in avvio sveglia subito i padroni di casa che ci provano prima con Traini, la cui conclusione al quarto d’ora chiama in causa Semprini e poi con Nonni, pericoloso direttamente sugli sviluppi di un corner. In chiusura di frazione è Domizi ad andare vicino al pareggio con una conclusione dalla distanza che non inquadra lo specchio mentre il Trastevere gestisce, difende e prova a ripartire in contropiede senza riuscire a creare grossi pericoli. L’avvio di ripresa è da brividi per la squadra di Cioci: passa un minuto e Della Quercia, servito da Maio, trova subito il pareggio. Palla al centro e i teramani raddoppiano: ancora Maio difende palla in area, vince un rimpallo e serve l’accorrente Nonni che scaraventa in rete da pochi passi. Il Trastevere accusa il colpo e capitola ancora un quarto d’ora dopo, stavolta con Njambè, che prima trova i guantoni di Semprini e poi batte l’estremo difensore amaranto. Il 3-1 taglia definitivamente le gambe alla squadra del rione, che non riesce più a creare pericoli e incassa così la terza sconfitta in campionato. Mercoledì, contro la Puteolana, l’occasione per il riscatto in Coppa Italia.
Articolo precedentePallanuoto, Roma Vis Nova fa la manita
Prossimo articoloVolley, Tuscania sconfitta a Ortona