“Un passo dopo l’altro si va lontano” per la Roma calcio femminile non è solo uno slogan, ma una realtà. Realtà che diventa ben visibile in quanto bene si stia facendo nel settore giovanile, grazie ad un lavoro che dura negli anni.

Un lavoro che parte da lontano (esattamente dalla stagione 2012/13) quando si decise di iniziare questo percorso per trasmettere alle giovani dei sani principi non solo sportivi e farle crescere con un vero senso di appartenenza. C’era la voglia di creare un percorso deciso e forte per le ragazze, a prescindere da quello che poi sarebbe stato il risultato sportivo immediato, ma, appunto, un lavoro duraturo e lungo nel tempo. Quando la Roma calcio femminile parla di crescita, non intende solo sul campo, ma a trecentosessanta gradi, per far diventare una ragazza una giocatrice sportiva attraverso un duro, ma entusiasmante cammino.

Quest’anno la società Roma calcio femminile è ancora più orgogliosa del proprio settore giovanile divenuto il fiore all’occhiello sicuramente di Roma e della regione Lazio.

Con la qualificazione Under 17  e Under 15 alla fase finale, la vittoria per l’Under 15 nel prestigioso “torneo di Eva” (davanti ad importanti squadre)  si è raggiunto un qualcosa di importante di cui  si è sempre saputo sarebbe arrivato all’interno (per il lavoro in cui si è sempre creduto), ma che adesso sta avendo i suoi frutti anche fuori e diventa quindi ancor più evidente a tutti.

Per questo si deve innanzi tutto ringraziare lo staff di primo livello selezionato dalla Società e che si è messo totalmente a disposizione delle ragazze scegliendo, inoltre,  un percorso sicuramente molto più difficile perché non si punta al presente, ma si punta al futuro.

I risultati, quindi, non si possono vedere subito e sarebbe più facile fermarsi, invece si va avanti con convinzione perché “un passo dopo l’altro si va lontano”!

Un grazie speciale va dato anche alle famiglie perché  hanno dato alla Società giallorossa  piena fiducia… da anni … da sempre… e questo riempie il cuore di tutti coloro che mettono a disposizione nel lavoro anche la loro passione.

La soddisfazione più bella è che tutti questi risultati si stanno avendo con le proprie ragazze, ragazze che son partite con la Roma calcio femminile che erano piccolissime, poi magari qualcuna si è aggiunta strada facendo, ma che poi hanno fatto tutto il percorso con la Roma ed è maturato  quindi in loro un grande senso di appartenenza.

Si va quindi avanti, sempre più convinti e volitivi che mai!

Articolo precedenteValmontone 1921, presentato il libro sui cento anni di storia del calcio cittadino
Prossimo articoloSoftball, serie A 1, big match Bollate-Saronno e Bussolengo-Forlì