Marco Rocchi
Marco Rocchi

Ha rimesso in piedi una società che aveva fatto davvero tanta fatica nella passata stagione. Il ritorno di Marco Rocchi, attuale presidente del Rocca Priora, è stato assolutamente rivitalizzante per tutto l’ambiente e in poco tempo il club castellano si è rilanciato. A dirlo sono i numeri che lo stesso massimo dirigente snocciola con grande orgoglio.

«L’esempio più lampante riguarda la Scuola calcio che ha ottenuto la fiducia di oltre cento famiglie, un numero considerevole anche per il Rocca Priora di qualche tempo fa. In questa stagione, come abbiamo più volte ribadito, la parola d’ordine era “ripartire”, ma con la Scuola calcio siamo riusciti ad andare davvero oltre e questo non può che renderci enormemente orgogliosi». Dal settore di base all’agonistica il passo è breve e i risultati non sono molto diversi. «Siamo riusciti a formare ben tre gruppi con circa 70 tesserati partendo praticamente da zero. Sapevamo che Allievi e Juniores avrebbero faticato di più perché si tratta di gruppi totalmente nuovi che stanno iniziando un percorso, mentre i Giovanissimi fascia B di Stefano Genovese (che è anche il responsabile della Scuola calcio, ndr) sono attualmente terzi a tre punti dalla vetta e chissà che non possano regalare al club addirittura un titolo regionale al primo colpo».

Capitolo Prima categoria. «I ragazzi sono stati davvero sfortunati nelle ultime due partite, perse per 1-0 contro Casilina e Alberone. Quest’ultima mi ha fatto un’ottima impressione e la reputo tra le favorite per la vittoria finale, ma il Rocca Priora c’è anche se deve cercare di essere più “cattivo” sotto porta perché in questo momento è il nostro limite. Va fatto un plauso al portiere Trivelloni che nelle ultime tre gare ha parato due rigori tenendoci a galla, comunque ora la squadra si deve concentrare per il doppio delicato impegno dopo la ripresa quando avrà altrettanti scontri diretti». Il presidente, infine, ringrazia «il direttore tecnico Francesco Comiano, il direttore sportivo Enrico Santarelli e il già citato Genovese per l’impegno profuso a livello organizzativo in questo delicato “anno zero” del Rocca Priora».
La sintesi perfetta di questa buona prima parte di stagione, comunque, si concretizzerà venerdì quando a partire dalle ore 18 presso l’auditorium della Bcc di Rocca Priora, si terrà la festa di Natale del club castellano. «Questo è un appuntamento tradizionale, ma quest’anno sono stato colpito dall’iniziativa di alcune mamme di tesserati della Scuola calcio che si sono organizzate per rendere la festa ancor più “ricca” attraverso un rinfresco per tutti coloro che vorranno partecipare» conclude Rocchi che ribadirà ai presenti, oltre agli auguri, la soddisfazione per una prima parte di stagione…coi fiocchi.