Andrea Szeker
Andrea Szeker

La Prima categoria del Rocca Priora ha conquistato un buon punto domenica scorsa sul campo dello Scalambra Serrone. La squadra di mister Paolo Lunardini ha impattato 1-1 e ha conservato il terzo posto in classifica, a quattro punti dalla capolista Novauto e a tre dal Valle Martella e tra l’altro con una gara da recuperare.

«E’ stato un punto prezioso – commenta il difensore esterno sinistro classe 1989 Andrea Szeker – Abbiamo sofferto il tipo di gioco degli avversari, una squadra preziosa che fa dell’agonismo la sua qualità principale. Ma le occasioni più importanti le abbiamo avute noi: nel primo tempo un palo di Antonelli sullo 0-0 e nella ripresa Halauca ha colpito un altro legno sull’1-1. A inizio ripresa abbiamo subito il gol del vantaggio locale e poco dopo Graziani ha segnato il pareggio».

Il Rocca Priora ha comunque allungato la sua imbattibilità che ormai dura dal derby sul campo dell’Atletico Monteporzio dello scorso 9 dicembre. «La classifica è sicuramente positiva: al di là di qualche difficoltà nella prima parte di stagione, la squadra sta viaggiando a ritmi importanti e prossimamente avremo quasi tutti gli scontri diretti in casa – rimarca l’esterno difensivo che talvolta è stato impiegato anche da centrale – Mister Lunardini ci continua a dire di volare bassi e pensare alla salvezza, ma è chiaro che a questo punto possiamo cominciare a fare altri pensieri. Per capire quali, nello specifico, credo che bisognerà aspettare il 6 marzo: quel giorno recupereremo il match che ci manca contro la Roma VIII e potremo avere le idee più chiare». A proposito di scontri diretti, il Rocca Priora è pronto per sfidare il Semprevisa che attualmente naviga in quinta posizione con 30 punti, quattro in meno dei castellani. «Una squadra che ha un bel gioco, esterni rapidi e una buona organizzazione – avverte Szeker – Sarà un match fondamentale perché precede la sfida sul campo del Valle Martella secondo della classe: siamo in un momento di stagione davvero delicato».