Il Quarto Municipio ha messo in cascina un altro punto prezioso. La formazione del presidente Tonino D’Auria ha impattato 0-0 in casa del Campus Eur al termine di una gara tosta, come conferma l’attaccante classe 2000 Andrea Piccirilli. “Un risultato che non ci lascia rimpianti, direi giusto per quello che si è visto sul campo. Loro hanno potenzialità importanti, si sono rinforzati a gennaio con innesti come Di Mario e l’attuale classifica è sostanzialmente bugiarda. Noi siamo stati bravi a non concedere molto, al di là di un paio di occasioni ben controllate da Fabiani, ma forse potevamo fare qualcosa in più davanti. Comunque uno 0-0 prezioso che ci è servito per dare continuità dopo il pareggio col Civitavecchia”. Nelle ultime gare il travolgente Quarto Municipio di inizio stagione ha avuto una leggera frenata: “Direi solo per motivi di calendario – replica Piccirilli – Abbiamo incrociato squadre molto toste e nelle prossime tre sfide giocheremo contro Unipomezia, Sezze e Boreale: sapevamo che ci sarebbe stato da sudare, ma stiamo tenendo botta. La gara di domenica con l’Unipomezia sarà molto complicata: sappiamo le loro qualità, in pochi avrebbero scommesso che a questo punto della stagione saremmo stati a pari punti. In ogni caso scenderemo in campo per dare il massimo, ormai siamo convinti di potercela giocare alla pari con tutti”. Di classifica, però, Piccirilli non vuole sentire parlare: “Non la guardo: sappiamo che il nostro obiettivo principale è la salvezza, ma ora ragioniamo partita dopo partita. E poi verso la fine della stagione vedremo cosa saremo in grado di raggiungere”. L’attaccante è tra i pochi “superstiti” del vecchio gruppo: “In estate abbiamo perso alcuni elementi fondamentali nella corsa per ottenere la salvezza, ma la società ha lavorato benissimo nel ricostruire la squadra aggiungendo diversi giovani di qualità e qualche over di ottimo livello. Inoltre mister Daniele Lo Monaco è un tecnico molto preparato e minuzioso, ha portato un modo di fare calcio innovativo. A livello personale ho avuto meno spazio, ma mi faccio trovare pronto quando vengo chiamato in causa e sento sempre la fiducia della società e dello staff tecnico” conclude Piccirilli.

Articolo precedenteBPER Banca Winter Tour, a Milano il ritorno di Toti-Allegretti
Prossimo articoloCalcio, Atletico Lariano, under 17, Leoni: “Fase calda del campionato, sotto con gli scontri diretti”