Un mercato da urlo per il Rocca Priora RDP. Il club castellano ha annunciato nelle ultime ore l’accordo con Fabio Ceccarelli, detto il “Piranha” sin dai tempi dell’anno di Lega Pro col Bisceglie dove fece scintille. Il giocatore cresciuto nelle giovanili della Lazio (vinse un titolo di capocannoniere al “Viareggio” e poi partecipò a una tournée estiva all’epoca della gestione tecnica di Roberto Mancini) ha realizzato una valanga di reti in carriera tra professionisti e dilettanti.

Classe 1983, l’attaccante nativo di Frascati ha ancora voglia di dimostrare: “Da qualche tempo devo gestire anche l’attività di famiglia (una nota osteria nella cittadina tuscolana, ndr) e quindi ho dovuto cercare delle soluzioni logisticamente più tranquille nelle ultime stagioni. Ma appena ho ricevuto la chiamata del direttore tecnico Roberto Matrigiani ci abbiamo messo un attimo per chiudere l’accordo: la sua presenza è stata fondamentale, poi ho trovato una società solida e ambiziosa e questo mi è bastato. La categoria non è importante, ho ancora voglia di divertirmi”. Il Rocca Priora RDP ha centrato un doppio colpo da sogno nel reparto avanzato, dopo aver annunciato Scacchetti: “Di Gianmarco ovviamente conosco la carriera e anche il papà che spesso viene nella mia attività. Sono certo di trovare la giusta sintonia con lui e con tutto il gruppo. Come sto fisicamente? Sicuramente il 3 ottobre per la prima di campionato in casa col Vicovaro sarò pronto, poi domenica ci sarà il debutto in Coppa Italia sul campo del De Rossi e per quel match parlerò con lo staff tecnico e valuteremo il da farsi”.

Molto soddisfatto il direttore tecnico Roberto Matrigiani, artefice principale di questa operazione di mercato: “Ceccarelli non ha bisogno di presentazioni, sappiamo tutti chi è e la carriera che ha fatto. Mi sono ricordato che abita in zona e ci ho provato: mi è piaciuto molto il suo atteggiamento e abbiamo chiuso in fretta. E’ il mio regalo alla piazza e al Rocca Priora RDP che mi ha accolto alla grande, a partire dal team manager Natale Giovannetti fino alla famiglia Guazzoli e a tutta la società. Credo pienamente in questo progetto anche se ho compiti molto diversi da quelli che ricoprivo ad Artena dove facevo tutto: qui ho trovato una società strutturata e sono entrato in punta di piedi. Per me portare Ceccarelli qui è importantissimo sia per il ruolo che avrà lui all’interno della squadra, sia per presentare un “biglietto da visita” del sottoscritto”.