Tre punti di penalizzazione in classifica da scontare nella stagione sportiva in corso, un’ammenda di 200mila euro e 3 mesi di inibizione per il presidente Luca Campedelli. È quanto deciso dal Tribunale della Figc in merito alla vicenda delle plusvalenze fittizie. Nessuna stangata dunque ma una penalizzazzione che comunque non va giù alla società scaligera. I legali del club hanno già annunciato ricorso: «Siamo stupiti e contrariati dall’esito della sentenza. Siamo fermamente convinti, oggi più che mai, che la società abbia sempre agito con correttezza e trasparenza, e che le indagini della procura non siano state fatte correttamente. Il Chievo non meriti questa ridotta penalizzazione, frutto peraltro della consapevolezza, da parte del Tribunale, della debolezza della tesi accusatoria».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here