Ronaldo e soci primi in Liga, ma il «2» al Camp Nou vola alto
Ronaldo e soci primi in Liga, ma il «2» al Camp Nou vola alto

La Liga ha contattato i vari club della Prima e della Seconda Divisione per rivedere il loro protocollo per il ritorno del calcio e le date di questo ritorno. I vertici vogliono che le loro squadre tornino al lavoro il 1 maggio, quando le misure imposte dallo stato di allarme dovrebbero essere state allentate. Questo piano, spiega Agipronews, sarà presentato al CSD, che lo studierà insieme al Ministero della Salute. La Liga – a quanto si apprende dal piano – illustra che il ritorno al lavoro delle diverse squadre sarà progressivo. Una prima fase composta da piccoli gruppi di giocatori, circa 4 o 6 per campo, e una seconda dove si integreranno circa una dozzina per campo, solo a partire dal 15 maggio. Successivamente, entro il 25 maggio inizieranno gli allenamenti regolari in gruppo con il giusto personale per svolgere l’attività. La Liga favorisce inoltre che il personale e gli organi tecnici si concentrino su una residenza o una struttura alberghiera per evitare il contatto con le persone nel loro ambiente. Per la ripresa del campionato, invece, si pensa al 6 giugno ma più facile il 28 giugno.

Articolo precedenteCalcio, Ligue 1, nuovo start il 23 agosto
Prossimo articoloCalcio, Belgio e Olanda post Coronvirus