Juventus-Napoli
Juventus-Napoli

Juventus-Napoli la partita della discordia andrà giocata (in data ancora da definire). Il Collegio di Garanzia presso il Coni ha accolto il ricorso del club partenopeo contro la Figc e le sentenze che infliggevano lo 0-3 a tavolino e un punto di penalizzazione al Napoli per non essersi presentato a Torino per la gara con la Juve dello scorso 4 ottobre. Prevalsa dunque la linea difensiva della società campana che ha sempre sostenuto di non poter muoversi dai confini regionali per cause di forza maggiore (l’alt intimato dall’Asl). La Juve perde i 3 punti a tavolino, la squadra di Gattuso il punto di penalità. Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis: «Siamo felici. Viviamo in un Paese dove chi rispetta le leggi non può essere condannato. E il Napoli segue sempre le regole». Esultanza dopo l’allenamento anche per i giocatori azzurri. Indifferente la Juventus. Lo dice il direttore sportivo del club bianconero, Fabio Paratici: «Noi siamo sempre stati estranei e indifferenti alla vicenda. Quando ci diranno di giocare, andremo a giocare e porteremo il pallone. Detto questo, c’eravamo anche il 4 ottobre». Intanto la Procura Federale ha aperto un procedimento sulla presunta bestemmia del portiere bianconero Gianluigi Buffon durante Parma-Juventus. Il giocatore che verrà probabilmente convocato in Procura rischia una giornata di squalifica.