Anche la quarta forza del campionato, il Salento Women Soccer, deve inchinarsi davanti alla forza della Roma di Seleman. Dopo un inizio di gara in cui le ospiti hanno tentato qualche buon affondo, le giallorosse hanno preso in mano il pallino del gioco e per il Salento c’è stato poco da fare. Otto a uno, risultato forse troppo pesante, ma vittoria romanista meritatissima.
Apre le marcature Livia Michelle Capparelli, che festeggia così la sua convocazione in nazionale under 23. Si scatena poi Veronica Privitera con una pregevole doppietta su assist di Proietti e di capitan Lucci. Alla mezz’ora il Salento accorcia le distanze con una perfetta punizione di D’Amico, ma la Roma non si scompone e al 44′ cala il poker con De Vecchis, stupendo il suo pallonetto.

Il Salento comprende che contro questa Roma può ben poco, anche per la rosa esigua con cui si è presentato nella capitale. Nel secondo tempo il colpo di testa in rete di Lorè, la doppietta di Elena Proietti sempre più capocannoniere del campionato con 26 marcature e, a conclusione di una gara perfetta, il tris di Privitera sigillano il risultato.

Ventuno vittorie su 21 gare disputate, miglior attacco del campionato con 82 reti, ma manca ancora almeno un punto per raggiungere l’ambita meta della serie A. Bisogna tenere alta la concentrazione per affrontare al meglio l’ultimo match di campionato che vedrà la Roma far visita proprio al Bari che la insegue a tre punti. Di seguito il commento dell’allenatore Seleman: “Abbiamo fatto una grande partita e chiuso in casa con 11 vittorie. Domenica andiamo a giocare per la categoria, sarà una partita tosta e dura, ma saremo pronti. Abbiamo fatto meglio della scorsa stagione, ma sappiamo che ancora non è sufficiente. Spero ci sia una grande cornice di pubblico al seguito per una partita che, comunque, regalerà un grande spettacolo al calcio femminile”.