La Coppa Italia cambia format: dalla prossima stagione solo 40 squadre (20 club di Serie A e 20 di B) rispetto alle attuali 78, con 29 di Lega Pro e 9 di Serie D. Via dal prossimo 15 agosto, in campo subito 12 squadre di A. Il presidente della Lega di C Francesco Ghirelli tuona: «È una formula che viola i diritti consolidati, espressione di una concezione elitaria del calcio, incapace di avere una visione di sistema».