La desiderava fortemente e ora è arrivata. Il Colleferro ha ottenuto il suo primo successo stagionale (considerando anche che il primo turno di Coppa era stato superato ai calci di rigore): la squadra rossonera ha esaltato il folto pubblico del “Caslini” battendo nel quarto turno di campionato il Gaeta per 2-0 e superandolo in classifica. A bersaglio nel primo tempo Matteo Amici e Diego Tornatore, al suo terzo gol in quattro gare. “Siamo molto felici per questa vittoria, anche se la partita è stata molto dura – dice l’attaccante classe 1984 ex Fiuggi – Forse a livello qualitativo siamo andati meno bene di altre occasioni, ma il risultato è frutto della forza di squadra e dello spirito di sacrificio. Il Gaeta ci ha messo in difficoltà sul piano del palleggio soprattutto nel primo tempo, anche se proprio nella prima frazione siamo riusciti a fare i due gol. La squadra ha un’ossatura consolidata, formata da alcuni “over” e qualche giovane. Noi nuovi non abbiamo faticato a inserirci e i giocatori più esperti come me sanno di dover fungere da guida ai più giovani”.

Tornatore (nella foto di Leonardo Pera mentre esulta dopo il gol al Gaeta) parla del suo ritorno a Colleferro: “Qui avevo giocato poco meno di dieci anni fa, per un paio di stagioni con Baiocco allenatore. Vincemmo una Coppa Italia d’Eccellenza ed ero molto legato a questa piazza, dove feci la bellezza di 55 gol. Sono stato contattato a fine agosto e la cosa che mi ha colpito è che questo club ha prospettive importanti per il futuro prossimo. Visto il lavoro fatto dal presidente Coviello e dallo staff, i presupposti per raggiungere la serie D ci sono tutti, anche se ci vorrà un inevitabile periodo di transizione, magari in questa stagione. L’entusiasmo a Colleferro è tornato alto anche per il grosso lavoro della società”.

Domenica prossima i rossoneri saranno impegnati a Frascati sul campo della Lupa, seconda della classe: “Li abbiamo incrociati in Coppa Italia, anche se ero arrivato da pochissimo. Perdemmo 4-0, ma non era quello il valore della nostra squadra. Speriamo che domenica possa essere una partita diversa, anche se la Lupa Frascati ha un organico di grande livello. Conosco bene diverse persone, dal direttore sportivo Moroncelli a Citro e Panella con cui ho condiviso la vittoria dell’Eccellenza a Ciampino: servirà un’altra bella prestazione per fare risultato”.