La Prima categoria della Cavese Academy 1919 sta vivendo un tranquillo finale di stagione. Merito di una seconda parte di campionato in cui i ragazzi di mister Emanuele Giacchè hanno tenuto quasi un ritmo da alta classifica e si sono allontanati decisamente dalle zone “calde”. Nell’ultimo turno i biancoazzurri hanno sfiorato il colpaccio in casa dell’Atletico Lariano capolista che si è imposto di misura (2-1) al termine di una partita molto tirata. “Sono molto contento della prestazione dei ragazzi – dice Giacchè – Abbiamo preso gol su due palle inattive e sfiorato il pareggio nel finale con Moroni, mentre in precedenza Lorenzo Scarozza poco prima dell’intervallo aveva siglato la rete del momentaneo 1-1. Abbiamo giocato alla pari con una squadra che in stagione ha sbagliato pochissimo e questo è frutto della crescita notevole della consapevolezza dei ragazzi”. Mancano ancora cinque partite alla fine del campionato, ma in casa Cavese Academy 1919 si può già tracciare una sorta di bilancio: “Siamo andati oltre le più rosee previsioni, in pochi si sarebbero aspettati questa progressione” rimarca Giacchè che pensa già alla prossima delicata sfida. “Giocheremo a San Cesareo contro lo Sporting, una squadra allestita per vincere che al momento occupa la terza posizione in classifica e viene da una sconfitta nello scontro diretto col Colonna. E’ chiaro che la nostra rosa non ha nulla a che vedere con quella loro che vale tranquillamente la Promozione, ma cercheremo di fare una buona figura”. Finito il campionato (o forse anche prima della chiusura) sarà tempo di pensare al futuro: “A fine stagione vedremo cosa accadrà. L’obiettivo mio e della società è quello di continuare insieme con la voglia di riuscire a fare qualcosa in più” conclude Giacchè.

Articolo precedentePallanuoto, Roma Vis Nova torna capoccia
Prossimo articoloCircolo canottieri Roma, un pomeriggio… all’insegna dell’uguaglianza