La Prima categoria della Cavese Academy 1919 ha cominciato di slancio. La formazione del presidente Daniele Flavi ha battuto 3-1 il Football Club Frascati nell’anticipo di sabato scorso: un successo che fa il paio con quello ottenuto all’esordio sul campo dell’Atletico Monti Tiburtini. “Abbiamo avuto un ottimo avvio di primo tempo – dice il centrocampista centrale classe 1998 Alessio Chialastri – Siamo riusciti ad andare a bersaglio con Troiani e Gramiccia, poi è subentrato un po’ di nervosismo perché anche gli avversari hanno alzato i ritmi trovando il gol del 2-1 su calcio di punizione. Nel secondo tempo c’è stata grande battaglia, noi abbiamo sbagliato un calcio di rigore con Nuhu e nel finale abbiamo siglato il 3-1 con Proietti. Comunque il successo è stato sicuramente meritato e ottenuto al cospetto di un’ottima squadra. Due vittorie in due gare? In questo momento è troppo presto per fare ogni tipo di discorso, noi dobbiamo prima conquistare la salvezza e poi penseremo ad altro. Sappiamo di avere una squadra di valore, il gruppo è affiatato ed è arrivato qualche giocatore importante al posto di quelli di livello che sono andati via. Probabilmente a livello complessivo è stato fatto un passo in avanti rispetto all’anno scorso, in special modo dal punto di vista degli “under” obbligatori, ma vedremo cosa riusciremo a fare”. Chialastri spende parole importanti anche per mister Michele Testa: “E’ una forza della natura e la sua capacità migliore è quella di fare gruppo. E’ riuscito a stabilire un ottimo rapporto con la squadra e questo è un punto di partenza molto importante”. Il terzo turno di campionato metterà la Cavese Academy 1919 di fronte al Tigre: “E’ un’altra squadra che ha cominciato con due vittorie e da quello che sappiamo si tratta di una compagine di valore. Ma sarà solamente la terza partita di campionato e quindi è solo uno dei primi esami. E’ chiaro che vincere aiuta a vincere e quindi cercheremo di allungare la nostra striscia”.

Articolo precedenteBB Competition punta tutto su Marco Betti alla “finalissima” del Rally del Lazio
Prossimo articoloFiorese, primo al Bassano, fa suo l’International Rally Cup