Alessandro Pilone
Alessandro Pilone

In sede di presentazione, mister Casarola aveva esposto tutte le sue preoccupazioni per la sfida del Castelverde alla Pro Sette fanalino di coda con appena due punti. «Abbiamo tutto da perdere» aveva detto l’allenatore della prima squadra biancoverde. E in effetti nella prima frazione il Castelverde ha faticato abbastanza a esprimere il suo gioco, chiudendo sullo 0-0. «Il mister si è fatto sentire all’intervallo – rivela Alessandro Pilone, esterno offensivo classe 1996 – La scossa ci è servita perché, dopo aver sbloccato il risultato a inizio ripresa, siamo riusciti a giocare come sappiamo e alla fine il 5-0 parla abbastanza chiaramente». E’ stato proprio Pistone ad aprire e chiudere la contesa, realizzando tra l’altro i suoi primi gol stagionali: in mezzo sono arrivati i sigilli di Silvestri (su rigore), Talevi e Mido Mohamed per un risultato rotondo che dà ulteriore forza alla classifica del Castelverde. La formazione del presidente Maurizio Fiorini, infatti, vola al quinto posto (assieme al Setteville Caserosse) a due soli punti dal Futbol Montesacro quarto. «Una stagione decisamente positiva e divertente, molto diversa da quella sofferta di due anni fa e da quella di “passaggio” della scorsa annata». Chiari i meriti di mister Casarola. «Ha saputo creare il giusto spirito di gruppo in questa squadra che è molto giovane: uno dei nostri segreti è sicuramente questo». Finora, però, il Castelverde non è riuscito ancora a sfatare una curiosa statistica: quella delle due vittorie consecutive. «Sarebbe bellissimo riuscirci stavolta, considerando che nel prossimo turno faremo visita al Valle Martella – dice Alessandro Pilone – Cosa penso degli avversari di domenica? Che già all’andata mi fecero una grossa impressione e la classifica conferma lo spessore di questa squadra. Certo, una vittoria su quel campo significherebbe molto per il nostro finale di stagione: speriamo di riuscire a fare questo colpo».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here