Non ancora sopiti gli echi dei successi di Juve e Atalanta in Champions il calcio italiano torna in campo per disputare le gare del secondo turno della fase a gironi dell’Europa League. Al “Maradona” c’è grande attesa per Napoli-Spartak Mosca, in programma stasera alle 18:45. Si affrontano due formazioni inserite nel gruppo C che ancora cercano la prima vittoria. I partenopei hanno pareggiato all’esordio con il Leicester mentre i russi hanno accusato una battuta d’arresto in casa con il Legia Varsavia. I precedenti tra le due squadre sono tutt’altro che recenti, occorre infatti andare indietro nel tempo fino alla stagione 1990-1991 quando agli ottavi di finale di Coppa dei Campioni dopo lo 0 – 0 dell’andata e del ritorno lo Spartak ebbe ragione dei partenopei ai calci di rigore e passò il turno.

Il Napoli scenderà in campo con il morale alle stelle. Non potrebbe essere altrimenti vista la partenza in campionato che vede i partenopei primi in classifica a punteggio pieno dopo sei giornate. In Europa League l’avventura è invece iniziata con un pari conquistato sul campo del Leicester, la più temibile concorrente per la vittoria del gruppo C. Adesso gli uomini di Spalletti dovranno vedersela con lo Spartak Mosca che non affrontavano da ben trent’anni. In generale con le squadre russe il Napoli ha perso solo una delle sei partite disputate in competizioni europee. In chiave tattica è altamente probabile assistere al turnover considerata la serie di incontri ravvicinati che l’attendono. In avanti Petagna fa concorrenza a Osimhen, ma resta la possibilità Lozano. In difesa possibile staffetta tra Di Lorenzo e Malcuit.

Lo Spartak Mosca di contro deve reagire dopo aver perso la gara con il Legia Varsavia nel primo turno di Europa League. I russi sono chiamati a centrare l’impresa contro un avversario in forma strepitosa che non sembra abbia la volontà di rallentare. In campionato la squadra allenata da Rui Vitória sta faticando più del previsto con un deludente ottavo posto dopo nove turni. Analizzando le possibili scelte tattiche, il modulo dovrebbe essere il 3-4-3. In attacco spazio a Ponce sarà il centravanti, supportato sugli esterni da Larsson e Promes. In porta spazio a Maksimenko protetto da una difesa a te con Gigot centrale e Caufriez a destra e Dzhikiya a sinistra.

Secondo gli esperti analisti di BetFlag la vittoria del Napoli è il risultato più probabile. L’1 vale infatti 1,17 mentre il segno X 7,30 e il 2 è quotato a 15,00