Smaltita la sbornia degli Europei l’Italia di Mancini torna in campo per riprendere quel percorso che dovrebbe portarla ad una qualificazione ai mondiali del Qatar che ai molti appare scontata. Questa sera, giovedì 2 settembre, alle 20:45 allo stadio Artemio Franchi di Firenze, affronterà la Bulgaria, in una gara valevole per la quarta giornata del girone C di qualificazione ai prossimi mondiali. La nostra nazionale guida da sola la classifica con 9 punti in tre gare sin qui disputate, sei gol realizzati e zero subiti, mentre la Bulgaria è penultima con 1 solo punto, sempre in tre gare. La piazza d’onore del raggruppamento è occupata dalla Svizzera con 6 punti in due gare, l’Irlanda del Nord ha solo 1 punto ma in due gare, chiude la Lituania, ancora a quota zero dopo due incontri disputati.

Contro la Bulgaria oltre ai tre punti gli azzurri proveranno ad allungare la striscia di imbattibilità che dura da ben trentaquattro incontri e sono ad un passo da quel record di risultati utili consecutivi delle nazionali detenuto dal Brasile, tra il 1993 e il 1996, e la Spagna, tra il 2007 e il 2009, entrambe ferme a trentacinque gare. Un risultato positivo con la Bulgaria gli azzurri eguaglierebbero questo invidiabile record da annali nella storia del calcio possibilmente migliorabile nelle prossime due gare di qualificazioni ai mondiali domenica prossima 5 settembre contro la Svizzera e successivamente mercoledì 8 settembre contro la Lituania. Nei diciannove confronti diretti sinora disputati l’Italia ha avuto ragione dell’avversario ben diciassette volte con dieci vittorie e sette pareggi.

A Firenze rivedremo in campo ancora una volta una squadra schierata da Mancini con un classico 4 – 3 – 3 con in campo gran parte degli undici che hanno vinto gli Europei. Probabilmente ci sarà spazio a loro riservato per Pellegrini e Zaniolo ed in attacco i giovani Scamacca e Kean. Per il resto Donnarumma è inamovibile tra i pali con Bonucci e Chiellini confermatissima coppia di difensori centrali con a destra Florenzi ed a sinistra Emerson Palmieri. A centrocampo agiranno Barella, Jorginho e Verratti con Chiesa, Immobile, già capocannoniere della serie A con quattro gol in due partite, ed Insigne trio d’attacco.

La Bulgaria si presenterà in campo con un compito molto difficile: tornare a casa con un risultato positivo. Nelle tre precedenti gare di qualificazione, deludendo le aspettative della vigilia, ha perso in casa contro Svizzera e Italia, rispettivamente seconda e prima del raggruppamento, pareggiando, invece, per 0 a 0 sul terreno dell’Irlanda del Nord. Gli ospiti saranno schierati da Jasen Petrov con un 4 – 4 – 2 con Antov e Hristov difensori centrali davanti a Naaumov che presidierà la porta e Turitsov e Bozhikov terzini La coppia d’attacco dovrebbe essere formata da Kiril Despodov, uno dei giocatori da tener più d’occhio, e Iliev mentre sulla mediana agiranno Chochev e Malinov.

Per gli analisti di BetFlag nettamente favorita è l’Italia, con l’1 popolare a 1.08 proposto in lavagna, l’X vale 9,10 mentre il successo della Bulgaria è quotato a 32,50