Ultima uscita ufficiale dell’anno per i campioni d’Italia in carica dell’Inter matematicamente prima in classifica al giro di boa stagionale con il titolo platonico di campione d’inverno già assicurato con una giornata di anticipo. Per i nerazzurri questa volta turno casalingo a San Siro dove domani ospiteranno alle 18:30 un Torino in serie positiva da quattro confronti arricchiti dagli ultimi due successi consecutivi con Bologna e Verona. Ciò nonostante i diciotto punti che dividono in classifica le due formazioni in classifica giustificano le quote che gli analisti di BetFlag propongono sulla lavagna con superfavoriti i padroni di casa bancati con l’1 basso a 1,33, particolarmente distante dal 2 a 8,50 e con l’X che moltiplica per 5,30.

 

L’Inter torna in campo dopo la goleada rifilata alla Salernitana decisa più che mai allungare la serie di vittorie consecutive in campionato, ormai a sei, cominciata il 27 ottobre scorso in casa dell’Empoli. Negli ultimi quattro precedenti a Milano i nerazzurri contro i granata si si sono sempre aggiudicati l’intera posta in palio grazie anche a Martinez Lautaro sempre presente sul taccuino dei marcatori. Handanovic ancora una volta sarà proposto da Simone Inzaghi come estremo difensore che avrà De Vrij come difensore centrale e Skriniar terzino destro e Bastoni sul versante opposto. Fuori Barella, appiedato dal giudice sportivo, potrebbe essere Vidal il suo sostituto. Il tandem d’attacco con molta probabilità sarà composto da Lautaro, sei goal nelle ultime cinque partite in campionato, e Dzeko con Sanchez che potrebbe ripartire dalla panchina.

Sul versante opposto occhi puntati e osservato speciale su Antonio Sanabria, punto di riferimento della squadra in attacco arrivato a gennaio dal Betis, sinora particolarmente attivo al cospetto di formazioni di notevole blasone tecnico come la Juventus e la stessa Inter. Alle spalle del nazionale paraguaiano agiranno Pjaca e Brekalo chiamati a fornire palloni da finalizzare. Il reparto arretrato dovrebbe essere schiarato a tre con Bremer al centro, Djidji a destra e Rodriguez a sinistra con Milinkovic-Savic estremo difensore.

Articolo precedentePattinaggio, Ssd Colonna, si è celebrato lo spettacolo del saggio di Natale
Prossimo articoloJteam, ultimo atto stagionale al rally Il Ciocchetto