Simone Annibali
Simone Annibali

L’Atletico Monteporzio vola altissimo. Il club del presidente Fabrizio Terenzi è al secondo posto del girone F della Prima categoria. Il 2019 della squadra castellana è cominciato in maniera pazzesca considerati il successo sul campo della Semprevisa (1-0 nel primo match del 2019) e quello di domenica scorsa per 2-1 in casa contro il Valle Martella capolista.

«Sinceramente avrei firmato per quattro punti prima di queste due sfide e quindi avendo fatto bottino pieno non possiamo che esserne felicissimi» dice il portiere classe 1983 Simone Annibali che poi analizza nello specifico l’ultima sfida. «Contro la prima della classe abbiamo fatto davvero un’ottima partita e abbiamo vinto con merito, limitando i rischi al massimo. Siamo andati subito in vantaggio con una rete di Martinelli, con cui mi divido la fascia di capitano: il gol ci ha messo le ali e siamo rimasti attenti e concentrati fino all’intervallo. Nella ripresa temevamo la reazione del Valle Martella e invece a inizio frazione abbiamo raddoppiato con Confaloni. Successivamente abbiamo gestito bene la partita e solo nel finale c’è stata un po’ di apprensione dopo il gol del 2-1 ospite, ma anche nei minuti di recupero non abbiamo concesso grandi opportunità agli avversari». L’Atletico Monteporzio ha accorciato ad un solo punto dalla vetta occupata proprio dal Valle Martella. «Personalmente non pensavo di poter essere così in alto a questo punto del campionato, pur essendo conscio che questa fosse un’ottima squadra. Sono qui da undici anni e questa è la miglior situazione di classifica che mi sia mai capitata da quando siamo in Prima categoria, quindi è certamente una classifica interessane ma manca ancora un intero girone di ritorno e dunque dobbiamo rimanere coi piedi per terra perché la classifica di questo raggruppamento rimane cortissima».

Il prossimo turno vedrà l’Atletico Monteporzio esibirsi ancora in casa, nel derby castellano col Real Rocca di Papa. «Non vivono un bel momento e sono scivolati indietro in classifica, ma con loro sono sempre battaglie e quindi dovremo scendere in campo con la massima determinazione se vogliamo allungare la nostra striscia positiva. La classifica ci dà entusiasmo e a questo punto crediamo di poter essere competitivi fino all’ultimo». Anche perché tra i pali c’è un signor portiere come Annibali. «In estate avevo pensato di smettere per motivi fisici, invece in questa stagione mi sento davvero bene e sto provando a dare umilmente il mio contributo alla squadra».